“Unilever Craft AR”, un’app per riutilizzare i prototti in maniera sostenibile

44

È “Unilever Craft AR”, un’idea del team Esagono di Milano, che ha immaginato un’app che mostra al consumatore attraverso la realtà aumentata come utilizzare e riutilizzare i prodotti Unilever in maniera sostenibile, la vincitrice della Digital Hackathon “Sai immaginare il futuro?”, organizzata da Unilever Italia simultaneamente in tre città italiane, con oltre 200 giovani che da Milano, Roma e Caserta hanno proposto soluzioni originali facendo leva sulle opportunità digitali.Nelle altre due location hanno avuto la meglio i gruppi Hackapanda con “Cucciolone Revival” e Nucta con “My Pension”, rispettivamente secondi e terzi classificati.Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente di Unilever Italia, Fulvio Guarneri: “Diventare un’azienda riconosciuta a livello mondiale perché fa concretamente crescita sostenibile e perché punta con forza sull’innovazione mettendo in campo le migliori competenze nella rivoluzione digitale in atto. Con questo obiettivo Unilever Italia ha dato vita al Digital Hackathon, mettendo in connessione il paese e sviluppando un grande laboratorio di idee che ha coinvolto centinaia di millenials appassionati di digital”.Unilever, che tra i suoi brand annovera Dove, Sunsilk, Knorr, Algida, Magnum, Lipton, Mentadent, Svelto e Coccolino, ha scelto per l’Hackathon tre location che rappresentano altrettanti centri di innovazione. A Milano l’Accenture Customer Innovation Network, hub e think tank nel quale le dimensioni di innovazione tecnologica e di business si integrano. A Roma Luiss EnLabs, “La Fabbrica delle Startup”, acceleratore d’impresa di LVenture Group. Nell’area partenopea 012factory, centro di innovazione per startup e imprese, oltre che spazio co-working, con sede principale a Caserta.”Siamo orgogliosi di aver lanciato il primo Hackathon in Italia in tre città connesse tra loro – ha commentato Gianfranco Chimirri, Direttore Risorse Umane e Comunicazione di Unilever Italia – coinvolgendo giovani talenti e le loro idee per contribuire alla crescita sostenibile del nostro paese. Con questa iniziativa, Unilever Italia vuole porsi alla guida della rivoluzione digitale al fine di innovarsi e, allo stesso tempo, innovare il modo di fare business in ottica sostenibile attraverso il contributo imprescindibile dei giovani”. L’Hackathon, che tra i premi ha messo in palio anche attività di formazione a livello internazionale, ha visto i partecipanti sfidarsi su tre piani: uno per migliorare l’esperienza del consumatore dei marchi Unilever attraverso l’intelligenza artificiale e la realtà aumentata, uno di influencing marketing su specifici brand e un terzo piano di e-commerce per andare oltre i modelli più utilizzati oggi. L’iniziativa è stata realizzata grazie al supporto tecnico di Accenture.