Unioncamere, via libera a riforma: in Campania restano 4 Camere di Commercio

59

“La razionalizzazione salvaguarda la presenza capillare del sistema camerale in un’ottica di crescita dell’efficienza e dell’efficacia dell’azione delle Camere. Tutto ciò anche per adempiere al meglio ai nuovi compiti e alle nuove funzioni che la riforma ci affida”. La riforma affida alle Camere di commercio funzioni sui temi centrali della digitalizzazione, del turismo, dell’orientamento e della formazione. Le Camere, inoltre, sono state chiamate a far parte del Network nazionale Industria 4.0. Con la riorganizzazione quindi, cambia la mappa delle nuove Camere di commercio. Secondo il documento, sul quale si attende il parere del Ministero dello Sviluppo economico, la nuova geografia del sistema camerale vede ad esempio in Lombardia sette Camere, in Veneto cinque, in Piemonte quattro, nel Lazio tre, in Campania quattro, così come in Puglia.
“La razionalizzazione salvaguarda la presenza capillare del sistema camerale in un’ottica di crescita dell’efficienza e dell’efficacia dell’azione delle Camere. Tutto ciò anche per adempiere al meglio ai nuovi compiti e alle nuove funzioni che la riforma ci affida”. La riforma affida alle Camere di commercio funzioni sui temi centrali della digitalizzazione, del turismo, dell’orientamento e della formazione. Le Camere, inoltre, sono state chiamate a far parte del Network nazionale Industria 4.0. Con la riorganizzazione quindi, cambia la mappa delle nuove Camere di commercio. Secondo il documento, sul quale si attende il parere del Ministero dello Sviluppo economico, la nuova geografia del sistema camerale vede ad esempio in Lombardia sette Camere, in Veneto cinque, in Piemonte quattro, nel Lazio tre, in Campania quattro, così come in Puglia.