Unione Industriali Napoli, Prezioso: Industria 4.0 e rigenerazione urbana fondamentali per il rilancio

76
“Il rilancio passa attraverso Industria 4.0 ma anche attraverso la rigenerazione dei territori”: lo ha detto questa mattina il presidente dell’Unione Industriali di Napoli Ambrogio Prezioso a Palazzo Partanna a margine del convegno “Per il rilancio degli investimenti in Campania. Gli strumenti, le politiche, i programma della Regione”.
Tra le priorità, dice Prezioso, c’è “il rilancio del manifattuero. Occorre riscoprire bene – dice – questa caratteristica italiana. Siamo secondi in Europa, sesti nel mondo, a poca distanza da chi chi precede. E’ quindi naturale che il rilancio passi da qui, passi da industria 4.0”. Su questo fronte, spiega il leader degli industriali napoletani “ci stiamo molto impegnando”. A tal proposito ricorda “il Digital Innovation Hub al cui interno ci sarà anche il centro di competenza della Federico II”. E aggiunge: “Il rilancio però passa anche per la rigenerazione dei territori, la rigenerazione urbana. C’è Naples et Pompei, c’è tutto uno studio sui Campi Flegrei. Il golfo di pozzuoli può veramente diventare un golfo ‘intelligente’. Tutto questo fa parte di importanti strategie”.
Politiche che stanno già dando alcuni risultati incoraggianti. “Abbiamo visto segnali positivi: +2,4% di Pil in Campania, qualche mezza misura più avanti rispett al resto del paese”. Nonostante questo “le criticità” permangono. “Il divario aumenta perchè abbiamo perso molto di più dal 2008 al 2017 e per questo dobbiamo correre di più degli altri. Incontri come questo servono anche a capire su cosa puntare per ridurre questo gap”.
Al seminario promosso da Confindustria Campania e Fondazione Mezzogiorno Tirrenico partecipano oltre a Prezioso, i presidenti di Confindustria Campania Costanzo Jannotti Pecci, Gianluigi Traettino (Caserta), Andrea Prete (Salerno), Giuseppe Bruno (Avellino), i professori Gianfranco Viesti, Domenico Cersosimo, e Massimo Lo Cicero, l’ assessore regionale alle Attività Produttive Amedeo Lepore, la presidente di Naplest et Pompei Marilu Faraone Mennella, il direttore del Cer Stefano Fantacone. Modera Nando Santonastaso (Il Mattino).