Unione Industriali Napoli, “Verso una nuova rivoluzione industriale”: c’è la round-table dei Gi

137

Una round-table dedicata alle tecnologie quantistiche e al loro impatto dirompente sull’economia e sull’industria. L’evento è denominato “QTs – Quantum Technologies: verso una nuova rivoluzione industriale. Riflessioni e strumenti a confronto per ricerca, formazione e finanza. Buone pratiche”. Avrà luogo mercoledì 27 giugno alle ore 14, presso la sede di Unione Industriali a Palazzo Partanna (Piazza dei Martiri 58 – Napoli).
Continua così il percorso sul trasferimento tecnologico (Itt – Innovation & Technology Transfer) promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori, presieduto da Vittorio Ciotola e organizzato dal tavolo di lavoro “Ricerca, Sviluppo e Innovazione”, coordinato da Alessia Guarnaccia. L’iniziativa rientra nelle attività del “Campania Digital Innovation Hub”.
L’incontro ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza e diffondere i temi legati alle Quantum Tech, agevolando l’interazione e il confronto tra Centri di ricerca, Università, Imprese, Istituzioni e rappresentanti del settore finanziario sui vari argomenti in oggetto, per individuare e condividere percorsi, iniziative ed opportunità utili al consolidamento delle QTs.
In particolare il riferimento è alla Flagship su questo ‘topic’, lanciata dalla Commissione Europea nell’ambito di Horizon 2020, che costituisce una grande opportunità per le imprese anche piccole, micro e nuove.
Le Tecnologie Quantistiche costituiscono un campo fortemente interdisciplinare, che negli ultimi anni ha avuto un larghissimo e rapido sviluppo per le sue ampie ricadute tecnologiche in moltissimi settori.
La cosiddetta “seconda rivoluzione quantistica” promette di superare l’impatto che la prima, con l’invenzione del transistor, del personal computer e del laser, ha già avuto sulla società.
Nel corso della round-table verrà presentato un documento di proposta alle istituzioni.
Queste tematiche saranno approfondite nel corso della round table, introdotta da: Vito Grassi, presidente di Unione Industriali Napoli; Luca Moschini, past vice presidente con delega allo Sviluppo Manifatturiero, Innovazione, Ricerca e Competitività di Unione Industriali Napoli; Sergio De Luca, direttore generale “Campania Digital Innovation Hub. Per il Gruppo Giovani Imprenditori di Unione Industriali Napoli, sono previsti i contributi del presidente Vittorio Ciotola e di Alessia Guarnaccia, consigliere con delega a Ricerca, Sviluppo e Innovazione. Per il Gruppo Piccola Industria di Unione Industriali Napoli è previsto l’intervento di Marco de Angelis, consigliere con delega all’Innovazione.
Sono previsti, inoltre, i seguenti interventi sui temi della ricerca, imprese, finanza e rapporto con le istituzioni: Massimo Inguscio, presidente Consiglio Nazionale delle Ricerche; Giovanni Miano, consigliere di Amministrazione – Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Davide Calonico, Inrim – Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica; Giuseppe Bianco, direttore del Centro di Geodesia Spaziale di Matera – Asi Agenzia Spaziale Italiana; Francesco Palmieri, Dipartimento di Informatica – Università degli Studi di Salerno e Cini – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica; Paolo De Natale, direttore Ino Istituto Nazionale di Ottica, National Quantum Coordinator; Francesco Tafuri, Dipartimento di Fisica E. Pancini, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, coordinatore Dottorato “Quantum Technologies”; Guido Chiaretti, director of New Technologies, divisione Dma – Stmicroelectronics Spa; Federico Mattei, Innovation and Technical Leader – Ibm Italia Spa; Giacomo Corvisieri, head of collaborative research projects – Italtel Spa; Crescenzo Coppola, responsabile Sales Private & Public Sicilia, Calabria – Tim Spa; Oleg Mukhanov, managing director Seeqc Srl; Gabriele Todesca, head of division, Mandate Management – Equity European Investment Fund; Luigi Gallo, responsabile Area Innovazione e Competitività, Invitalia – Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa; Maria Cristina Raffone, Si Impresa, Azienda Speciale della Cciaa di Napoli, coordinatore Consorzio Bridgeconomies_2 Enterprise Europe Network; Maria Grazia Falciatore, vice capo di Gabinetto, responsabile Programmazione Unitaria della Regione Campania; Giampiero Pepe, dipartimento di Fisica E. Pancini, Università degli Studi di Napoli “Federico II” e responsabile Cnr – Spin Napoli.
Chiuderà i lavori Valeria Fascione, assessore con delega alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania.
La moderazione della round-table è affidata a Marco Magheri, vice segretario generale Associazione italiana di comunicazione pubblica e istituzionale.