UniPegaso, alla festa di Natale il bilancio del 2019

546
In foto Danilo Iervolino con la moglie Chiara Giugliano

di Maridì Vicedomini

“Appena 13 anni fa abbiamo fondato l’ Università Telematica Pegaso e da allora questa straordinaria realtà può essere considerata tra i protagonisti indiscussi del rinnovamento tecnologico e digitale del comparto “Istruzione” nel nostro Paese”, ha detto Danilo Iervolino, Presidente Unipegaso al termine della rituale celebrazione della Messa per il Santo Natale, svoltasi venerdì 13 dicembre, nel maestoso complesso monumentale di Santa Chiara, impreziosita dal coro di venti cadetti della Scuola Militare “Nunziatella”; “Il 2019 è stato un anno ricco di strepitosi traguardi, tra cui l’ingresso in partnership del più grande fondo finanziario del mondo, CVC Capital Partners che seguirà Pegaso nella prossima crescita internazionale ma noi ci proponiamo di fare sempre di più ponendo al centro della nostra attenzione i giovani spesso vittime di una negativa latitanza di pensiero, di nichilismo, pigrizia e concedendo loro una formazione culturale che attraverso il web non ha alcun limite di spazio e di tempo. Noi della Pegaso”, ha proseguito il Presidente Iervolino “siamo e continueremo ad essere dei rivoluzionari, sostenendo gli uomini creativi e ribelli: sono i ribelli quelli che sfidano il mondo e lo rendono migliore. Il futuro appartiene dunque ai ribelli che sono nascosti in ognuno di noi”. Accompagnato dalla consorte Chiara Giugliano, il Presidente Iervolino, ha poi accolto i circa 1500 invitati, tra cui alti esponenti del mondo delle Istituzioni civili e militari e religiose, degli Ordini Professionali, delle Associazioni di Categoria e dell’Accademia, provenienti da tutta Italia nelle suggestive sale dell’antico Refettorio, del Crocifisso, delle antiche cucine, delle terme, per attendere ad un faraonico dinner buffet con un festival di prelibatezze della tradizione gastronomica del golfo partenopeo curato dal Gran Caffè “La Caffettiera” di Guglielmo Campajola. Particolarmente apprezzato il corner dei dolci confezionati dalla Scuola di Alta Cucina Principe di Napoli di Agerola, diretta dallo chef tre stelle Michelin, Heinz Beck. Molto gettonato il photo call by i fratelli Strino. Gran finale con brindisi augurale all’insegna della convivialità e della condivisione di intenti e di pensiero e distribuzione di dolci pensieri natalizi a tutti i partecipanti by la Scuola Principe di Napoli .