Universiadi: 120 mila accrediti con “Bluecode”, il codice hi-tech della napoletana Bluenet

50

Atleti, allenatori, staff, giornalisti, addetti ai lavori ed istituzioni accedono all’Universiade Napoli 2019 con accrediti muniti di un codice anticontraffazione, il Bluecode, ideato e realizzato da Bluenet, una giovane startup napoletana. La Fisu e la Regione Campania hanno optato per questo strumento tecnologico per le sue caratteristiche di sicurezza e per la sua conformita’ alle esigenze operative nell’ambito del secondo evento mondiale nel mondo dello sport. Il codice garantisce la corrispondenza tra proprietario del documento/titolo e suo utilizzatore: scansionando il codice apposto sul titolo, immediatamente viene rilevata l’immagine del proprietario, insieme ad alcuni dati e all’eventuale autorizzazione per accedere all’evento. Il codice e’ stato gia’ utilizzato in diversi ambiti – timbro digitale, sigillo di sicurezza, eventi business – ed e’ stato oggetto di diverse sperimentazioni con i club della Serie A. Anche alterando i dati sull’accredito, la scansione mostrerebbe ugualmente i dati originali racchiusi nel codice. Un eventuale tentativo di frode verrebbe dunque immediatamente identificato e scongiurato. Bluenet è fornitore di tutti gli accrediti dell’Universiade 2019 ed ha prodotto piu’ di 120 mila tra pass e accrediti. “Riteniamo che la tecnologia possa introdurre interessanti innovazioni nel settore della bigliettazione e del controllo accessi. Senza necessita’ di una connessione ad internet e senza necessita’ di conservare i dati personali in Database, si effettuano controlli sicuri su tutti coloro che accedono alle strutture, nel pieno rispetto della privacy”, spiega il CEO, Nicola Fedele. “Il valore aggiunto di Bluenet – sottolinea Marcello Galloni, responsabile degli accrediti di Napoli 2019 – e’ stato innanzitutto la velocita’ e la qualita’ nella produzione di tutti i dispositivi d’accesso, prestampati o gli accrediti stessi, e poi l’aggiunta di questo sistema di sicurezza, il Blue Code, che contiene informazioni come foto, dati anagrafici, lo stato dell’accredito, molto importanti per un evento sportivo come l’Universiade”. “Il vantaggio del Blue Code – afferma il capo del settore Tecnology di Napoli 2019 – e’ l’indipendenza del codice crittografato che permette qualora venga cambiato anche uno solo dei parametri sull’accredito di avere sempre i dati originali, per cui non c’e’ rischio di contraffazione del sistema. E’ una innovazione a tutto campo – prosegue – con alta velocita’ di decodifica delle informazioni, attraverso device di piccolo taglio (smartphone o iPod). La cosa rilevante e’ che il prodotto non e’ un chip stampabile ma ha i vantaggi del chip”.