Universiadi, Borriello: Entro ottobre via ai cantieri

26
In foto Ciro Borriello, assessore allo Sport del Comune di Napoli

“Entro ottobre saranno avviati tutti i cantieri dei 13 impianti per le Universiadi 2019 nel Comune di Napoli, considerando 5-6 mesi di media per i lavori dovremmo farcela quindi ad avere cantieri chiusi e impianti praticabili”. Lo ha detto l’assessore agli impianti sportivi del Comune di Napoli Ciro Borriello a margine della riunione della Commissione Universiadi del Comune. “Per il San Paolo – ha sottolineato Borriello – sono stati avviati i lavori per i bagni, gli impianti, la pista di atletica, l’illuminazione e l’amplificazione ed è stato annunciato dall’Aru l’inizio dei lavori per i nuovi sediolini entro fine anno, tra novembre e dicembre”. Borriello ha spiegato che “per le partite del Napoli non credo ci saranno problemi, ci sono esperienze consolidate di attività edilizie in altri stadi d’Italia. Dobbiamo solo raccordarci meglio tra impresa che fa i lavori, Comune, Aru e Calcio Napoli, ma andra’ tutto bene”. Per quanto riguarda gli altri impianti, Borriello ha spiegato che alla piscina Scandone “ci saranno due cantieri – ha detto – uno per la costruzione della piscina esterna e l’altro per l’ammodernamento piscina interna. Siamo completamente nei tempi, anche se iniziamo a fine ottobre ce la faremo, parliamo di 5-6 mesi e poi la piscina esterna resterà dopo le Universiadi patrimonio della Scandone e della città”.