Universiadi, gli studenti di Napoli “progettano” la riqualificazione degli impianti

45

Mille studenti e due progetti di riqualificazione per l’edizione di “…E adesso???”, il progetto di orientamento al lavoro per i futuri geometri organizzato da Inail e Associazione Costruttori Edili Napoli, in collaborazione con l’Ispettorato Territoriale del Lavoro, il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Napoli e l’Istituto Tecnico per Geometri “Della Porta – Porzio”. Il progetto, durato sette mesi, ha interessato centodieci studenti dell’ultimo anno del Della Porta ed ha fornito agli studenti informazioni pratiche sulle misure e le attivita’ di cantiere, a partire dalla normativa sulla sicurezza, evidenziando le competenze e le figure piu’ richieste dal mercato del lavoro edile, in sinergia con le principali istituzioni del territorio. Nel corso degli incontri formativi teorici, che si sono tenuti presso l’Acen ed il Centro formazione Inail di “Villa Bandini”, gli esperti del settore, i rappresentanti istituzionali e i molti professionisti coinvolti hanno trasferito agli studenti il cosiddetto ‘know how’, utile per affrontare con maggiore consapevolezza la ricerca del lavoro dipendente e per affacciarsi al mondo delle professioni o all’imprenditoria con idee piu’ chiare, focalizzando “cosa fare e come” al termine del percorso scolastico. Focus, dunque, su diverse tematiche: dalla preparazione di un colloquio di lavoro – con simulazioni e prove pratiche – agli aspetti necessari alla start up di un’impresa e all’avvio di attivita’ autonome, passando per gli approfondimenti sulla prevenzione e la gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro e tutte le dinamiche connesse alla professione di geometra. Ad arricchire il progetto che, da quest’anno rientra nell’ Alternanza scuola lavoro, le apprezzate testimonianze dell’Associazione Antiracket, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, Manpower group srl, e dei Vigili del Fuoco e dell’Associazione Spazio alla Responsabilita’ Sociale. Altra novita’ di questa edizione e’ lo studio che gli allievi hanno svolto di due strutture sportive: lo stadio Collana ed il Palamarano e le rispettive aree limitrofe, in condizione di degrado. Quest’idea, lanciata durante la modulazione del progetto, in previsione delle imminenti Universiadi che si terranno in Campania, ha portato il gruppo docenti di progettazione e topografia a lavorare in sinergia con gli allievi delle quinte classi e, attraverso uno studio di analisi, a progetti di riqualificazione urbana del territorio attraverso progetti di idee. Punti di partenza sono state le esigenze dei territori coinvolti che sono emerse da un pool di interviste realizzate dagli studenti per giungere ad una serie di progetti, con diverse destinazioni d’uso.