Universiadi, partite le gare per altri 9 impianti in Campania

22
In foto Gianluca Basile

Il commissario per le Universiadi Napoli 2019, Gianluca Basile, ha dato il via libera alle gare per la riqualificazione di 9 impianti sportivi che saranno coinvolti nei giochi in Campania. Per sette di questi impianti le gare saranno seguite direttamente dal Provveditorato alle Opere Pubbliche con la vigilanza dell’Anac. Gli impianti sono lo stadio Menti di Castellammare di Stabia, lo stadio Simonetta Lamberti di Cava dei Tirreni, il Giraud di Torre Annunziata e lo Stadio Comunale di Cercola per il calcio. Il Palajacazzi di Aversa e il palazzetto dello sport di Cercola per il basket, il Palatedeschi di Benevento e il Palazzetto dello sport di Ariano Irpino per la pallavolo, il Palatrincone di Pozzuoli per il tennis tavolo. Per questi ultimi due impianti sportivi le gare saranno portate a termine dalla struttura commissariale in collaborazione con il provveditorato alle Opere Pubbliche. Intanto oggi si è conclusa la tre giorni di riunioni della struttura commissariale per le Universiadi 2019 con la Fisu in vista del comitato esecutivo che si tiene a Losanna il 29 e 30 settembre per valutare gli avanzamenti organizzativi. Nelle riunioni si è parlato dello stato di avanzamento dei lavori in corso e dei bandi lanciati. La delegazione dela Fisu ha apprezzato, riferiscono dall’Aru, il via libera al bando per la seconda nave da crociera per il villaggio atleti e ha fornito una consulenza sul personale da assumere, definendo i profili professionali necessari per la migliore riuscita dell’evento.