Universiadi, rugby e tiro a volo cambiano sede

12

Lo stadio Albricci di Napoli e il campo di tiro al volo dell’As Falco a Sant’Angelo in Formis (Caserta), che fa capo all’olimpionico di Atlanta 1996, e ora ct dell’India, Ennio Falco, non faranno parte degli impianti sede di eventi delle Universiadi 2019. E’ quanto emerso nel corso della cabina di regia che si e’ svolta oggi nella sede della Regione Campania. La ristrutturazione degli impianti, e la conseguente organizzazione delle gare, non sono compatibili con i tempi e quindi i due impianti verranno rimpiazzati. Il rugby, che si sarebbe dovuto giocare all’Albricci, verra’ quindi spostato allo stadio di Afragola, mentre per il tiro a volo, l’organizzazione delle Universiadi si confrontera’ con la federazione nazionale tiro a volo per individuare un altro campo in provincia di Caserta, che ha una tradizione nella disciplina e diversi campi. La prossima settimana, hanno spiegato i membri della struttura commissariale per le Universiadi, si lavorera’ anche a chiudere definitivamente l’accordo con la Mostra d’Oltremare di Napoli che ospitera’ le gare di judo e tuffi. Nei prossimi giorni ci sara’ anche una riunione con il Provveditorato alle opere pubbliche della Campania perche’, e’ emerso, alcuni impianti nella provincia di Napoli la cui ristrutturazione deve essere messa a gara dal provveditorato sono un po’ in ritardo, sugli importi inferiori al milione di euro. “A novembre – spiega il commissario per le Universiadi Gianluca Basile – ci sara’ anche una cabina di regia allargata ai sindaci delle citta’ coinvolte perche ci sono i fondi e bisogna lavorare concretamente per raggiungere gli obiettivi”.