Università di Salerno tra le prime mille nel mondo per qualità della ricerca secondo un istituto di Shanghai

161
in foto Vincenzo Loia

L’edizione 2020 dell’Academic Ranking of World Universities – Arwu premia l’università degli studi di Salerno. Lo studio, che viene annualmente condotto dall’Institute of Higher Education della Shanghai Jiao Tong University, si focalizza in particolare sulla qualità della ricerca espressa dalle produzioni scientifiche degli atenei valutati. L’indagine adotta una metodologia che compara oltre 1800 istituzioni accademiche, stilando la classifica delle prime mille migliori università al mondo. L’ateneo con sede nel campus di Fisciano ha fatto il suo primo ingresso in classifica nel 2016 e raggiunge quest’anno il gruppo 601-700 (nel 2019 era collocato nel gruppo 701-800) posizionandosi, tra le italiane, nel gruppo 25-30. “Oltre al consolidamento all’interno di così importanti ranking internazionali – commenta il rettore Vincenzo Loia – mi soffermerei sull’impegno di tutti i dipartimenti nell’esprimere, attraverso la qualità e il valore delle ricerche condotte, una sempre maggiore vivacità e innovazione del proprio lavoro. Una tensione scientifica che viene riconosciuta e attestata anche da parte di questi studi di settore. Vedere citati i propri articoli scientifici, raccogliere premi e riconoscimenti significa per i nostri studiosi, raggiungere da un lato livelli sempre più alti e, dall’altro, contribuire in modo importante e continuo all’avanzamento della conoscenza scientifica del Paese, motore e linfa del suo sviluppo”.