Università, eventi scientifici e culturali: intesa tra Federico II e Arciconfraternita dei Pellegrini

31
In foto Gaetano Manfredi, rettore dell'università Federico II di Napoli

Due tra i più antichi enti culturali della città hanno sottoscritto oggi un protocollo per unire le proprie forze. Il rettore dell’Università Federico II di Napoli Gaetano Manfredi e il primicerio dell’Arciconfraternita dei Pellegrini Vincenzo Galgano hanno firmato oggi il documento presso la sede della Confraternita allo scopo di avviare una collaborazione per la progettazione e la realizzazione di mostre ed eventi scientifici, culturali o artistici; la progettazione di itinerari culturali e percorsi di visita, studio e ricerca sulle collezioni del Complesso Museale dell’Arciconfraternita, sul sito archeologico di Palazzo Peschici – Maresca, nonché alle mostre temporanee e alle altre attività/installazioni proposte dalla Arciconfraternita per studenti e personale ricercatore, docente e tecnico amministrativo dell’Università. Uno scambio che si fonda anche su un confronto per l’accesso alle rispettive sedi nonché l’uso delle rispettive attrezzature e servizi tecnici. Centrale sarà anche la valorizzazione del patrimonio librario, documentale, iconografico e fotografico custodito presso l’Archivio Storico dell’Arciconfraternita attraverso iniziative di divulgazione e idonei progetti di ricerca e alta formazione. “Un momento importante per due istituzioni culturali di grande prestigio che rappresentano al meglio la città di Napoli”, ha osservato il rettore Manfredi ospite oggi del primicerio dell’Arciconfraternita Vincenzo Galgano il quale ha sottolineato “il valore dell’accordo che giunge in occasione dei 440 anni di vita dell’istituto religioso”.