Università Luigi Vanvitelli organizza a Roma colloqui di diritto tra Italia e Marocco

60

“Si terrà a Roma domani e venerdì il secondo colloquio italo-marocchino di diritto comparato. L’incontro affronterà il tema de La kafàla e la tutela dei minori in Italia e in Marocco, un contributo condiviso alla soluzione di uno tra i più importanti problemi che i flussi migratori attuali stanno ponendo: la protezione dei minori in contesti sempre più multiculturali e in particolare dei minori non accompagnati”. Lo rende noto il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università della Campania ”Luigi Vanvitelli” (Caserta), che organizza l’incontro con l’Università di Rabat ”Mohamed V”, insieme alle Corti Supreme di Cassazione dell’Italia e del Marocco. ”La kafàla, istituto tipico del diritto musulmano alternativo all’adozione, che rimane proibita nel mondo islamico – si legge in una nota – offre spunti importanti di riflessione sugli strumenti giuridici che possono essere messi a disposizione dei minori in difficoltà e dei minori non accompagnati. Interverranno professori e magistrati che in Italia e in Marocco negli ultimi 15 anni hanno dato vita a un percorso di innovazione significativo della giurisprudenza in materia. L’obiettivo è di mettere a disposizione degli operatori del diritto nei due Paesi alcuni strumenti indispensabili per una valutazione concreta dell’interesse del minore”. L’incontro è promosso dall’Istituto per l’Oriente ”C.A. Nallino” di Roma, in collaborazione con l’Università di ”Tor Vergata”, la Società italiana per le ricerche in diritto comparato (SIRD), il Centro Culturale Averroé e Ai.Bi. Associazione amici dei bambini, con il patrocinio del ministero degli Esteri e della Scuola Superiore dell’Avvocatura.