Università, l’Unisa premia 2.665 studenti con il rimborso delle tasse

49
in foto Aurelio Tommasetti, rettore dell'Università degli Studi di Salerno

“L’Università che abbiamo disegnato sei anni fa è una università in cui è forte il senso dell’impegno e della responsabilita’. Chi si impegna viene premiato nel suo merito. E cosi’ per il terzo anno consecutivo festeggiamo tutti gli studenti che hanno sostenuto gli esami previsti e lo facciamo con la restituzione delle tasse versate per un esborso pari a circa tre milioni di euro”. Cosi’ il rettore dell’Universita’ di Salerno, Aurelio Tommasetti, aprendo, questa mattina, la terza “Festa del Merito”, organizzata e voluta dall’Ateneo e che premia gli studenti in corso, nell’anno accademico 2017/18, con il rimborso delle tasse universitarie. “Questa e’ la politica del merito – ha sottolineato – che ha prodotto dal 2015 ad oggi effetti assolutamente significativi: l’incremento degli immatricolati del 20%, l’aumento del 113% dei laureati in regola, con una variazione percentuale del 18% degli iscritti in corso e un calo del 19% dei fuori corso. Una misura concreta, strutturale e programmata in sinergia con le rappresentanze studentesche ed accademiche”. Protagonisti dell’incontro i 2.665 studenti cui l’Universita’ ha riconosciuto il rimborso integrale dei contributi versati. “Ci siamo riusciti – ha proseguito il rettore – nonostante i tagli. La nostra Universita’, infatti, riesce a garantire questo risultato e anche quest’anno chiude il bilancio in equilibrio, confermando la virtuosita’ delle proprie finanze. L’aumento del numero degli studenti “regolari” iscritti e dei laureati in corso hanno comportato un aumento della quota premiale assegnata all’Ateneo, consentendo di limitare l’incremento dei contributi per il nuovo anno e di riproporre la politica di merito. Inoltre, con la nuova misura ministeriale della “No Tax Area”, nel 2018/19 oltre 15.000 studenti del nostro Ateneo pagheranno nulla o poco. Questa misura, che e’ lodevole da un lato, dall’altro ci penalizza in termini economici. Eppure faremo fronte agli impegni presi e investiremo nostre risorse per assicurare un sostanziale e ulteriore sostegno a studenti e famiglie anche per il futuro”. La cerimonia si e’ conclusa con la consegna dell’assegno simbolico di 2.2.93.313,49 euro destinato ai 2665 studenti di “Unisa Premia il Merito”.