Università, Manfredi a Scampia: L’anno prossimo niente tasse per oltre la metà degli studenti

149
In foto Gaetano Manfredi

Nel prossimo anno accademico “oltre il 50% dei ragazzi non pagheranno le tasse o avranno uno sconto, mi sembra un risultato importante. Dai primi dati queste azioni insieme all’aumento delle borse di studio, ai fondi sul digital divide, al sostegno agli affitti con un grande investimento del governo e il contributo delle Regioni, faranno in modo che la crisi non colpisca l’università e permette all’Italia di ripartire dai suoi studenti”. Lo ha detto il ministro dell’università e della ricerca Gaetano Manfredi a margine di una visita al quartiere napoletano di Scampia. “Le iscrizioni prenotate – ha aggiunto Manfredi – agli atenei sono in linea con gli anni scorsi e anche sugli stranieri quel calo che temevamo non c’è sulle prescrizioni. È chiaro che ora dovremo portare quegli studenti in Italia in una situazione non semplice, ma anche il fatto che le iscrizioni sono totalmente online ci sta aiutando sull’attrattività degli studenti stranieri. I primi dati sono incoraggianti, ora vediamo a settembre quando si completano le iscrizioni”.