Università, #NonCiFermaNessuno: successo per il tour motivazionale di Luca Abete

36

Con l’evento presso l’Università di Firenze si ferma per la pausa estiva il tour di Luca Abete alla scoperta delle istanze che vivono tanti giovani del nostro Paese. Un viaggio iniziato l’8 marzo alla Sapienza di Roma, con tappa a Napoli, Bari e poi Teramo, in cui, nel corso di 5 appassionati Talk, gli universitari hanno avuto modo di raccontarsi, confrontarsi e alimentare quella fiducia che spesso sentono venir meno.

“Questa decima edizione – racconta Abete è la consacrazione di un percorso sperimentale che in pochi credevano potesse avere successo. Tutto si basa sull’ascolto: ai ragazzi offriamo la possibilità di essere protagonisti di una narrazione individuale che poi si rivela generazionale. L’obiettivo è combattere quella solitudine che in molti vivono e che amplifica fragilità e insicurezze. La sfida è accorciare le distanze, avvicinare corpi e sensibilità per riscoprirsi più vicini, figli delle stesse paure, ma compagni di viaggio di un’esperienza che vale la pena vivere fino in fondo”.

Il tour riprenderà il 24 settembre con altre 5 tappe, iniziando dall’Università D’Annunzio di Pescara e terminando il 3 dicembre in quella di Bergamo. E’ già possibile però stendere un bilancio di questa prima fase in cui l’apprezzamento del mondo giovanile ha prodotto aule gremite e partecipazione attiva degli studenti. Un consenso caratterizzato anche dalla gratitudine del mondo accademico e dalla visibilità riscontrata sui media locali e nazionali e sui social network.

“Ogni tappa è una autentica festa. – sottolinea Abete – C’è musica, si balla, non mancano momenti divertenti e altri intensi, commoventi. Ci sono tutti gli ingredienti che piacciono ai giovani, stufi di essere giudicati frettolosamente e liberi finalmente di raccontarsi senza filtri. Loro entrano in contatto con noi già nei giorni precedenti e collaborano alla riuscita dell’evento. Elaborano contenuti per i social, diventando ambasciatori di un messaggio per i loro coetanei. #NonCiFermaNessuno è, infatti, anche un laboratorio permanente dei linguaggi della comunicazione con il quale veicoliamo un flusso di messaggi particolarmente apprezzati”-

Sono stati circa 1500 gli studenti in aula. Più di 100 quelli protagonisti dei talk e delle produzioni per i social network e per la nuova web tv #NcfnTV. Migliaia i gadget distribuiti. 6 le storie premiate grazie al Premio #NonCiFermaNessuno che celebra in ogni tappa studenti protagonisti di esperienze resilienti e di forte ispirazione per la community. 6 gli ospiti di Luca Abete, invitati a partecipare per le loro qualità umane affini ai valori della campagna sociale: Enzo Iacchetti, i calciatori campioni del mondo Ciccio Graziani e Gianluca Zambrotta, il cantante Giuliano Sangiorgi, il nuotatore Filippo Magnini e Beatrice Fraschini, vittima di aggressione da parte dell’ex Fidanzato. Il loro contributo è stato fondamentale per alimentare gli entusiasmi e sviluppare il claim di questa edizione “Impariamo ad Amarci”.

«L’amore alla loro età è una scoperta meravigliosa, a volte anche sofferta. – spiega Abete – Parliamo in particolare di amore come rispetto, di sé stessi e di tutto ciò che ci circonda. Imparare a conoscersi è un punto di partenza per apprezzarsi di più, per scoprire il nostro valore. Da qui nascono consapevolezze utili ad affrontare ostacoli, paure, pensieri cupi che talvolta offuscano la mente e annebbiano prospettive. Questo tema finora è piaciuto molto. Abbiamo avviato una piccola rivoluzione interiore che può avere effetti miracolosi»

Volontariato, solidarietà e rispetto ambientale sono punti fermi del format. La partnership con il Banco Alimentare ha consentito ai ragazzi di vivere esperienze di attivismo solidale e di raccogliere pasti completi per le famiglie povere. Grazie al web-game SuperFoody (realizzato da Treeweb del Gruppo MAC) e alla call to action Gioca & Dona ne sono stati raccolti già più di 5000 messi a disposizione dal food donor LIDL Italia. Grazie al gemellaggio con i progetti Recopet e Rivending, ogni tappa è diventata occasione per sostenere il riciclo della plastica installando negli atenei coinvolti compattatori e raccoglitori.

Ascoltata in aula e su tutti i digital store è stata la colonna sonora del tour “Impariamo ad amarci”, prodotta da Ondesonore Records di Francesco Altobelli, cantata da Luca Abete e il giovane Leonardo Frezzotti in arte “Fritz”.

Le Stabilo card hanno consentito a tutti gli studenti di lasciare feedback utili a divulgare e migliorare il format. La narrazione della prima parte del tour ha trovato spazio anche sulle frequenze di R101, radio ufficiale.

La campagna sociale ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, gode del patrocinio del Ministero dell’Università e della Ricerca e della Crui. Gode, inoltre, del supporto del Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi che ha prodotto videoclip con suggerimenti rivolti al mondo giovanile.

In attesa del ritorno in aula di settembre, Luca Abete porterà la campagna sociale, durante il periodo estivo, in diversi luoghi e manifestazioni di aggregazione giovanile sul territorio nazionale e darà vita all’ormai consueto evento con le 150 finaliste del concorso di bellezza Miss Mondo Italia a Gallipoli il 3 giugno.