Università Pittsburgh e Upmc insieme per centro immunoterapia da 200 mln

31

Roma, 14 feb. (AdnKronos Salute) – L’Università di Pittsburgh e Upmc (University of Pittsburgh Medical Center) hanno messo a punto una nuova collaborazione che mira ad accelerare i processi di innovazione nella regione della Pennsylvania e non solo. E’ stato annunciato, infatti, un piano per la realizzazione dell’Immune Transplant and Therapy Center (Ittc) di Upmc. Le attività di questo nuovo polo di innovazione – concentrate principalmente all’interno di un edificio di otto piani a Pittsburgh – saranno il risultato di un impegno congiunto per sfruttare le potenzialità del sistema immunitario per il trattamento e la cura di una vasta gamma di patologie.

Più in dettaglio Upmc ha previsto un investimento di 200 milioni di dollari per il centro, mentre l’Università si impegnerà a trasformare un edificio storico di Pittsburgh in una struttura di livello internazionale che ospiterà laboratori, uffici, startup e partner industriali.

“Si apre oggi un nuovo emozionante capitolo della nostra storia e della nostra capacità di stringere collaborazioni allo scopo di portare avanti la mission dell’Università e utilizzare la conoscenza per il bene della società – ha affermato il rettore dell’Università di Pittsburgh, Patrick Gallagher – Stiamo creando un sistema senza precedenti, in grado di combinare le scoperte della scienza di base della nostra università con i traguardi rivoluzionari raggiunti da Upmc, avvalendoci al contempo delle grandi potenzialità dei nostri partner industriali. Questo connubio trasformerà il settore dell’immunoterapia e ci aiuterà ad affrontare alcune delle più grandi sfide della medicina”.

Con alle spalle decenni di ricerca pionieristica condotta all’Università di Pittsburgh, l’iniziale impegno triennale di Upmc mira ad accelerare in maniera significativa l’applicazione clinica delle nuove ricerche. Le attività del centro si concentreranno inizialmente su tre aree principali: trapianti, oncologia e invecchiamento e patologie croniche.

“Ittc rappresenta tutto ciò che sta alla base della mission di Upmc: sviluppare e mettere a disposizione cure e terapie rivoluzionarie in grado di cambiare la vita dei pazienti. Investendo su un potenziale umano straordinario e ricerche innovative stiamo gettando le basi per le cure del futuro e lo stiamo facendo qui, a Pittsburgh”, ha affermato Jeffrey Romoff, presidente e Ceo di Upmc. E l’operazione avrà riflessi anche in Italia: Ismett Irccs di Palermo in collaborazione con l’Ittc avvierà nei prossimi mesi un protocollo di induzione della tolleranza nei pazienti sottoposti a trapianto di fegato da cadavere. Mentre Upmc Institute for Health (Chianciano Terme) collaborerà con il centro con un progetto di ricerca sugli effetti di diversi programmi di attività fisica sulle capacità conoscitive e la struttura funzionale del cervello.

L’Ittc, che richiederà due anni circa di lavori di ristrutturazioni e che si stima creerà migliaia di posti di lavoro, rappresenta il maggiore investimento dell’Università di Pittsburgh per il potenziamento del distretto di innovazione della città, sviluppato nell’ambito della recente partnership InnovatePGH.