Università, Suor Orsola vara la “Torre della Comunicazione”

69

All’Università Suor Orsola Benincasa nasce il più grande polo della Comunicazione nel Mezzogiorno, “la Torre della Comunicazione”, che prevede corsi di Laurea in Comunicazione, la Radio, la Scuola di Giornalismo, e la neonata Scuola di Cinema e Tv e un Centro di Produzione cinematografica e televisiva diretto dal produttore de “La grande bellezza” Nicola Giuliano. Il Polo della Comunicazione, da quest’anno, diventa anche fisicamente unito in un nuovo palazzo che sorge all’interno dell’antica cittadella monastica seicentesca, in procinto di divenire patrimonio dell’umanità certificato dall’UNESCO, proprio accanto al grande polo museale, quasi a voler simbolicamente unire tradizione e innovazione, scienze umane e nuove tecnologie, una fusione che è ormai uno dei tratti distintivi dell’azione didattica e della ricerca dell’Università Suor Orsola Benincasa. La grande novità è rappresentata dalla Scuola di Cinema e Televisione diretta da Nicola Giuliano per garantirne la vocazione produttiva. Da un punto di vista accademico sarà un Master annuale di I Livello (aperto dunque ai possessori di una laurea almeno triennale), ma sarà soprattutto un percorso formativo basato sul fare che porterà i 30 allievi che supereranno le prove d’accesso (il termine per l’iscrizione è fissato al 12 Ottobre) alla realizzazione di un prodotto individuale da mettere sul mercato con l’ausilio dell’Ateneo.Lucio d'AlessandroLa grande peculiarità di questo nuovo Master ed insieme la condizione fondante della sua proposta formativa – spiega il Rettore d’Alessandro – sarà la creazione di una grande rete di sinergie con soggetti produttivi di rilievo nazionale e internazionale, con cui l’Ateneo porrà in essere degli accordi di first look, in modo che tutte le sceneggiature e i format frutto del percorso di studi potranno essere presentate dagli autori, tramite un pitch, ad uno o più produttori partner a cui sarà così riservato un “diritto di prelazione” per l’acquisto, presso l’autore, dei diritti di sfruttamento cinematografico e/o televisivo. Una grande novità che farà sì che una o più case di produzione italiane avranno praticamente a propria disposizione una factory universitaria permanente di ideazione e di scrittura filmica e televisiva“. La squadra dei docenti del Master sarà composta da alcuni dei migliori professionisti del settore cinematografico e televisivo a livello nazionale con autori, produttori, registi, manager e giornalisti che saranno coordinati per l’area cinematografica dal regista Gianfranco Pannone e per l’area televisiva da Massimo Cinque. Ma soprattutto per sottolineare la vocazione produttiva della Scuola di Cinema e Televisione la direzione generale è stata affidata a Nicola Giuliano, fondatore dalla Indigo Film e produttore di alcune delle pellicole più importanti degli ultimi vent’anni di cinema italiano, come “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino.