Università Telematica Pegaso e Notai, convenzione per la pratica pre-laurea

47
In foto da sinistra Antonio Areniello e Danilo Iervolino

L’Università Telematica Pegaso ha sottoscritto una convenzione per consentire agli iscritti all’ultimo anno di corso di laurea in Giurisprudenza l’accesso alla pratica negli studi dei notai, condizione necessaria alla partecipazione al concorso notarile. L’accordo è stato firmato nei giorni scorsi a Palazzo Zapata, sede dell’Università Telematica Pegaso, dal presidente dell’Università Telematica Pegaso, Danilo Iervolino, e dal presidente del Consiglio Notarile dei Distretti Riunito di Napoli, Torre Annunziata e Nola, Antonio Areniello. Il documento, che segue l’accordo quadro siglato tra il Ministero della Giustizia, il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca e il Consiglio Nazionale del Notariato, prevede che gli studenti interessati e in regola con gli esami possano essere ammessi allo svolgimento dei primi sei mesi di tirocinio per l’accesso alla professione notarile, in concomitanza con l’ultimo anno del corso di laurea. L’esperienza è finalizzata ad offrire allo studente un bagaglio di conoscenze pratiche destinate a integrare e approfondire le nozioni apprese nel corso degli studi. I tirocini, che si svolgeranno con modalità idonee a garantire la proficua conclusione della carriera universitaria, prevedono che gli studenti frequentino gli studi notarili in modo effettivo per almeno 200 ore nell’arco dei sei mesi, per almeno otto ore alla settimana, distribuite su almeno due giorni settimanali.
“Desidero ringraziare il presidente Areniello – ha dichiarato il presidente dell’Università Telematica Pegaso, Danilo Iervolino – per l’importante opportunità offerta ai nostri studenti di Giurisprudenza. L’accordo consentirà  di avvicinarsi alla professione guadagnando ben sei mesi nell’iter di accesso al concorso notarile, e sappiamo bene quanto la tempestività conti in una società che subisce i ritmi dettati dal mercato globale”.
“La professione notarile– ha aggiunto il presidente del Consiglio Notarile dei Distretti Riunito di Napoli, Torre Annunziata e Nola, Antonio Areniello –  è un chiaro esempio di come in ogni lavoro intellettuale teoria e pratica non siano categorie indipendenti, bensì devono necessariamente dialogare tra loro. Ed è certamente opportuno che questo processo di comunicazione inizi prima del completamento degli studi universitari”.