Usa, ai ragazzi del Don Bosco di Verona la medaglia d’argento al Global Innovation Award

46

“La loro ‘lavatrice spaziale’, il sistema robotizzato per l’igiene degli indumenti degli astronauti battezzato ‘lavatrice spaziale’, è stata giudicata la seconda miglior invenzione dell’anno al mondo dai giudici del Global Innovation Award, sponsorizzato dalle grandi aziende della Silicon Valley. Il team dell’Istituto salesiano Don Bosco di Verona per la prima volta ha fatto trionfare il tricolore nella più prestigiosa gara al mondo di innovazione e robotica, dove i colossi dell’innovazione come Nasa, Google, Apple, Qualcomm cercano di reclutare nuovi talenti e nuove idee”. E’ come le parole dell’assessore regionale al’Istruzione e alla formazione del Veneto, Elena Donazzan, che giunge in Italia la notizia della straordinaria affermazione ottenuta nella notte del 3 luglio scorso alle 4.40 ora italiana (alle 19.40 del 2.07.’19 ora di San José, California) dagli IDB Tech-No-Logic, la squadra di robotica dell’Istituto Salesiano Don Bosco di Verona, che si sono aggiudicati la medaglia d’argento al Global Innovation Award, la più importante competizione mondiale per giovani inventori e per i migliori progetti tecnologici.
La squadra veronese, composta da 8 studenti di quarta del liceo delle scienze applicate e ‘allenata’ dal professor Luca Zanetti e dai colleghi Andrea Materassi e Anna Baruzzi, già campioni del mondo di robotica a Houston, Texas lo scorso 20 aprile. a San José è stata la prima squadra tricolore selezionata nella rosa delle 20 squadre migliori del mondo tra le 40 mila in gara e a posizionarsi sul podio del Global Innovation Award con il proprio progetto di tecnologia aerospaziale.