Usa, Campania nello spazio grazie all’esperimento di biologia “ReAdi Fp” della Federico II

69

Castellammare di Stabia (Napoli) nello spazio. È partito in settimana, dalla base di lancio John F. Kennedy Space Center della Nasa a Cape Canaveral (Usa), il razzo Falcon 9 di SpaceX che trasportava la capsula Dragon in cui era imbarcato l’esperimento ReAdi-FP. La capsula ha raggiunto la Stazione spaziale internazionale nel giro di 24 ore. Grande emozione per il conto alla rovescia che ha scandito gli istanti antecedenti al lancio che ha riportato in orbita la Campania, portando con sé un frammento di Castellammare di Stabia, rappresentato dalla bandiera e dallo stemma presenti sull’esperimento spedito in orbita. L’esperimento di biologia “ReAdi Fp” è stato realizzato dal dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e dalla società spaziale Marscenter, e avrà sul suo involucro anche lo stemma cittadino. L’obiettivo consiste nella prevenzione dell’osteoporosi nei voli spaziali e nel miglioramento delle terapie osteoporotiche sulla Terra.