Usa, dopo il “Cristoforo Colombo” per l’oncologo Giordano premio alla carriera

30
In foto lo scienziato Antonio Giordano

Importanti riconoscimenti per il lavoro di ricerca in campo oncologico al professor Antonio Giordano, professore di Anatomia e istologia patologica nell’Ateneo senese e direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine, della Temple University di Philadelphia. Nella giornata conclusiva del secondo congresso nazionale organizzato dalla Fondazione AIC NET (Alleanza italiana contro le Neoplasie Toraco Polmonari) e dall’Associazione Fonicap (Forza operativa nazionale interdisciplinare contro il cancro al polmone) a Verona, il 16 ottobre, il professor Giordano ha ricevuto un premio alla carriera per l’attività di ricerca svolta in campo medico “per i grandi contributi che ha apportato e che continuerà ad apportare alla scienza, alla medicina e alla ricerca”.

Nell’occasione è stata chiesta al professore la disponibilità a presiedere la Fonicap. “Con molto piacere” ha dichiarato Antonio Giordano “ho accettato questa nuova sfida e già dai prossimi giorni mi metterò al lavoro per completare la squadra di professionisti che mi affiancheranno in questa avventura”. Le neoplasie toroco-polmonari rappresentano, a tutt’oggi, una causa di alta mortalità in Italia e nei paesi occidentali.

Inoltre, nei giorni scorsi il professor Giordano è stato insignito a New York del prestigioso Premio Cristoforo Colombo per il 2019, per i preziosi risultati ottenuti nel campo della ricerca oncologica e per le opportunità di studio e lavoro che ha saputo creare per tanti giovani ricercatori italiani. A premiarlo, l’imprenditore, filantropo e presidente del Palermo Calcio, Tony Di Piazza, che ha preso parte alla cerimonia evento insieme ad esponenti del mondo della politica, della finanza e dello spettacolo.