Usa, la Niaf in soccorso di Venezia: parte la raccolta fondi

33

Niaf in soccorso della Serenissima, Lo scrive in una nota la stessa “National Italian American Foundation” in cui spiega: “Dal 12 al 17 novembre, Venezia ha vissuto la seconda peggiore alluvione della sua storia. Oltre l’85 percento della città si è allagato causando danni immensi al patrimonio storico e culturale, nonché alle case e attività commerciali. La National Italian American Foundation (Niaf) e la comunità italoamericana stanno rispondendo per aiutare la nostra famiglia italiana che ha lavorato con personale di emergenza, nonché curatori e leader di molti settori della comunità per aiutare le famiglie sfollate dalle alluvioni a salvare l’archivio di documenti e i manufatti storici e culturali”.
Di qui l’appello ai propri iscritti e simpatizzanti a mobilitarsi: “Anche se l’impatto delle inondazioni svanisce dai titoli dei giornali, le conseguenze rimangono quasi insormontabili. Questa crisi è tutt’altro che finita. Niaf ti invita ad unirti a noi mentre rispondiamo a questa crisi e raccogliamo fondi e consapevolezza per mantenere lo slancio degli soccorsi a lungo termine.
Come abbiamo fatto quando il terremoto ha colpito il centro Italia, volevamo creare un programma di beneficenza che consentisse alle persone di contribuire a salvare e ripristinare capolavori e manufatti insostituibili nell’arte, cultura, patrimonio e storia di Venezia. Mentre i fondi vengono raccolti, la Niaf entrerà in contatto con l’ambasciata italiana e la città di Venezia per identificare progetti cruciali da sostenere”.
La fondazione preannuncia aggiornamenti sulla situazione e conclude con un ultimo appello: “la nostra comunità italo-americana può fare molto del bene nei prossimi giorni e speriamo che farai parte di questo sforzo”.