Usa, a Lucio Caputo la “Gold medal” dalla Foreign Policy Association

76
in foto Il Presidente e CEO della FPA, Noel Lateef, il Console Generale, Ministro Francesco Genuardi e il Cav. di Gran Croce, Lucio Caputo

Lucio Caputo, presidente del Gei e di varie altre società, è stato premiato con la “Gold Medal” della Foreign Policy Association, al Gala della prestigiosa Associazione, tenutosi martedì 12 dicembre nella Ballroom del St. Regis Hotel di New York City.Il premio è stato assegnato dal Presidente e Ceo della Fpa, Noel Lateef in segno di apprezzamento e riconoscimento “per cinquanta anni di eccezionale lavoro svolto per promuovere le relazioni fra gli Stati Uniti d’America e l’Italia”.
Introdotto dal giornalista Pat Kiernan, conduttore del programma televisivo “NY1 News”, Caputo è stato presentato dal Console Generale a New York, Ministro Francesco Genuardi che ha illustrato la sua lunga carriera e i suoi numerosi successi (https://iwfinews.com/about-us/the-president/).
Dopo aver ringraziato, il Presidente Lateef, per il prestigioso premio assegnatogli, ed il Ministro Genuardi per la lusinghiera presentazione effettuata, Caputo ha tenuto il suo discorso, largamente applaudito dai presenti che gremivano l’elegante sala del St. Regis, sull’attuale situazione internazionale.
Caputo ha messo in risalto come dopo anni di relativamente positive relazioni si sia oggi di fronte a diverse crisi che non sarà facile risolvere. Vi sono alcune aree del mondo che presentano seri problemi nel Nord Africa, nel Medio Oriente e nell’Est Asiatico. Si fronteggiano il terrorismo, crisi economiche ed emigrazioni di massa.
Caputo ha anche sottolineato che è in corso un esodo di proporzioni bibliche verso l’Europa che potrebbe minare alle radici la stessa esistenza dell’Unione Europea che già deve fronteggiare problemi economici e politici inclusa la Brexit.
Problemi che affliggono quell’Unione Europea, che oltre ai tanti i successi conseguiti, ha prodotto più di settanta anni di pace e prosperità, dopo due guerre che hanno prodotto milioni e milioni di morti.
Caputo ha anche sottolineate le attuali esistenti tensioni fra gli Stati Uniti e l’Europa, le complesse relazioni con la Russia ed il problema della Korea.
In diversi paesi vi sono stati recenti cambiamenti nei governi locali. In altri, come la Germania, l’Italia, il Messico, il Brasile e l’Arabia Saudita è probabile che vi saranno mutamenti nei prossimi mesi e questi cambiamenti potranno modificare il futuro quadro internazionale. Vi saranno anche le prossime elezioni di mezzo termine per il parlamento degli S.U. e queste elezioni potranno provocare mutamenti nella politica internazionale degli Stati Uniti.
Il tempo a disposizione, ha concluso Caputo, non permette di ulteriormente approfondire le varie tematiche internazionali ma la FPA ha un importante ruolo nell’esaminare, discutere e proporre valide soluzioni a tutta la complessa serie di problemi che si affacciano sulla scena internazionale.
Caputo ha quindi invitato l’Associazione, che ha recentemente celebrato i suoi primi cento anni di attività, ad un ancora più attivo ruolo e si è detto estremamente onorato del premio ricevuto.

in foto il Console Generale, Ministro Francesco Genuardi e il Cav. di Gran Croce, Lucio Caputo