Usa, Napoli fa scuola Accordo Pegaso-Columbia

237

L’università telematica diventa internazionale. E apre al mercato degli Usa, dove l’e-learning è presente da anni. Unipegaso dopo aver consolidato la sua presenza in ambito nazionale ambisce a essere il primo web ateneo a seguire la strada dell’espansione in altri L’università telematica diventa internazionale. E apre al mercato degli Usa, dove l’e-learning è presente da anni. Unipegaso dopo aver consolidato la sua presenza in ambito nazionale ambisce a essere il primo web ateneo a seguire la strada dell’espansione in altri Paesi. Per questo il suo presidente, Danilo Iervolino, stringe un accordo di collaborazione con la Columbia University di New York. Dove, grazie anche al contributo della Camera di Commercio italo statunitense, saranno organizzati due corsi concepiti esclusivamente per il mercato americano. Nello specifico si tratta di approfondimenti su enogastronomia e arte, due ambiti fortemente caratterizzati dalla presenza del Made in Italy e molto apprezzati negli Usa. Il primo corso, della durata di 500 ore, punta a far conoscere e apprezzare il patrimonio enogastronomico dell’intera fascia mediterranea con un particolare riferimento alla filiera del vino e a quella della pasta, due capisaldi della tradizione culinaria italiana e campana. In questo ambito sarà sviluppato un approfondimento sulla Dieta Mediterranea. L’altro, invece, è un percorso completo lungo l’asse della cultura italiana con particolare attenzione al lato artistico. Le città italiane più conosciute all’estero saranno analizzate da un punto di vista urbanistico, architettonico, storico e culturale. Unipegaso, però, non si ferma qui e in queste settimane chiude accordi con società del calibro di Alitalia, Deloitte, Msc e Pirelli per offrire uno sbocco diretto ai propri laureati. Sia in Italia che in ambito internazionale. Il patto siglato con la Columbia ha destato interesse anche tra gli osservatori del New York Times, che a questa particolare operazione hanno dedicato un servizio. “È il primo passo di un percorso di crescita che speriamo possa portarci lontano”, commenta Iervolino. •••