Usa, occhio secco e lagoftalmo: arriva la nuova cura made in Italy

65

Grazie ad un programma di investimento che prevede oltre 25 milioni di euro in ricerca e sviluppo fino al 2023, Ntc – società farmaceutica tra i leader nell’oftalmologia con sede a Milano ed attività commerciali in oltre cento Paesi e con oltre 250 partner – ha ottenuto l’autorizzazione della Food and Drug Administration per il proprio farmaco I-Defense – unguento oftalmico lubrificante a lunga durata indicato per il trattamento dei sintomi dell’occhio secco e del lagoftalmo – che ora potrà essere commercializzato negli Stati Uniti e in Canada. Il nuovo farmaco si rivolge inoltre alle oltre 350 milioni di persone che, si stima, nel mondo soffrano di occhio secco: il ritrovato made in Italy, grazie alle sue proprietà viscose, permette il contatto per un tempo prolungato con la superficie dell’occhio, agendo come barriera contro la perdita di umidità, fornendo un sollievo lenitivo dai sintomi di bruciore arrossamento ed alterazione della vista tipici di questa patologia. Il raggiungimento dell’autorizzazione per la commercializzazione nel continente americano è avvenuta grazie alla collaborazione di I-MED Pharma, società canadese che rappresenta uno dei maggiori player al mondo nella cura dell’occhio secco e delle malattie della superficie oculare. Questo risultato ottenuto oltreoceano si somma con quello raggiunto in Europa con la partnership commerciale stretta con Stada, azienda farmaceutica tedesca con una forte presenza in Medio Oriente e Nord Africa, a cui sono stati concessi i diritti di licenza e di distribuzione di alcuni prodotti del portafoglio oftalmico NTC per il trattamento di diverse malattie come blefarite, occhio secco ed allergia oculare. NTC sta inoltre sviluppando un vasto programma internazionale che coinvolge anche la filiale che l’azienda ha in Spagna, con ricercatori e centri clinici per sviluppare nuove soluzioni terapeutiche.