Vaccini, de Magistris attacca la Regione: file indegne di un Paese civile

45
in foto Luigi de Magistris

“Anche oggi file indegne di un Paese civile per vaccinarsi. Regione Campania ed Asl hanno avuto settimane per organizzare un servizio che aspettiamo da mesi. Esseri umani, in particolare personale sanitario, in fila per ore al freddo e sotto la pioggia”. Lo afferma il sindaco ti Napoli, Luigi de Magistris, commentando le file alla Mostra d’Oltremare dove ieri e’ iniziata la campagna vaccinale. “Subiamo – prosegue – ormai la propaganda di loghi giganteschi, effigi, stemmi, spillette e passerelle politiche, ma ora basta: si sta superando la decenza. Gia’ venivamo dall’esperienza indegna delle file per i tamponi -sottolinea il.sindaco – si abbia ora la decenza istituzionale di chiedere scusa, porre rimedio e rispettare la nostra comunita’ cittadina”.