Vaccini per il personale scolastico-universitario, a Napoli è fuga da AstraZeneca: la metà non si presenta

91
in foto l'hub vaccinale presso la Stazione Marittima a Napoli (Imagoeconomica)

Dopo i casi sospetti di trombosi e di morti, per le quali non è stata accertata la correlazione con la vaccinazione AstraZeneca, a Napoli resta incertezza e paura. Basti guardare gli ultimi dati dell’Asl Napoli 1 Centro. Alla stazione Marittima, ieri, per AstraZeneca sono state convocate tra personale scolastico-universitario 840 persone: si sono presentati soltanto in 339 (40,36%). Tra le 339 sono state somministrate 312 dosi AstraZeneca e 27 Pfizer (per patologie incompatibili con AstraZeneca). Assenti 6 su 10, per l’esattezza 501 persone. Sempre per AstraZeneca, questa volta per le forze dell’ordine, sono stati 264 i convocati, i presenti 138 (52,27%). Sono state somministrate 115 dosi di AstraZeneca e 23 Pfizer (per patologie incompatibili con AstraZeneca). Alla Mostra d’Oltremare invece, per Pfizer, su 135 convocati over 80, per le seconde dosi, si sono presentati in 131 (97,04%). Per le persone fragili, prima dose, invece (sempre con Pfizer) 823 convocati, si sono presentati in 743 (90,28%).