Vaccino anti Covid, Federfarma Napoli: Possiamo somministrare 4 mila dosi al giorno

88

Le farmacie napoletane sono pronte ad aderire alla campagna vaccinale. L’attesa, dopo il decreto, è per il necessario accordo di Federfarma territoriale con Regione, e poi, come è successo per i tamponi, anche in Campania sarà possibile l’inoculazione nelle farmacie. “Siamo pronti a collaborare, così come già stiamo facendo con i test antigenici rapidi – conferma all’Agi Riccardo Maria Iorio, presidente di Federfarma Napoli – ovviamente restano da definire modalità e procedure, ma su questo fronte Dario Pandolfi, presidente di Federfarma Campania, è già al lavoro con la struttura regionale per definire un protocollo operativo”. “Bisogna definire il perimetro in cui i farmacisti potranno operare”, spiega Iorio.
“Intanto, in collaborazione con l’Ordine dei farmacisti, stiamo già avviando le procedure per la necessaria formazione di noi farmacisti per inoculare il vaccino; restano poi da definire i tempi e i modi con la Regione Campania, come, ad esempio, chi vaccinare, come ricevere e inserire i dati in piattaforma. Ma anche indicazioni logistiche sul rispetto degli spazi anche a tutela della privacy dei cittadini”, aggiunge. “Tutte incognite che sicuramente troveranno una soluzione così come accaduto per i tamponi rapidi, servizio che stiamo tuttora svolgendo. Le nostre farmacie che hanno contributo con centinaia di test ogni giorno alla campagna di screening regionale – rivendica Iorio – l’obiettivo è il coinvolgimento del maggior numero di farmacie. Ma anche se aderissero solo le circa 200 farmacie che attualmente stanno effettuando i test, potremmo vaccinare almeno 4000 persone ogni giorno tra Napoli e provincia”.