Vandemoortele acquisisce Dolciaria Acquaviva SpA, specialista della pasticceria italiana

109

Vandemoortele, uno dei principali gruppi alimentari europei a conduzione familiare, con un’importante presenza in Italia, annuncia l’acquisizione di Dolciaria Acquaviva SpA, primario e rinomato produttore di specialità surgelate di pasticceria e di prodotti da forno dolci e salati.

L’accordo prevede l’acquisizione dell’Azienda da parte di Vandemoortele da Apheon, importante operatore pan-europeo di private equity, e dalla famiglia Acquaviva.

Pierluigi Acquaviva ha guidato con successo lo straordinario sviluppo della Società e continuerà a far parte del futuro di Acquaviva come Presidente del Consiglio di amministrazione.

Con questa acquisizione, Vandemoortele rafforza la sua posizione di player di riferimento nel mercato italiano dei prodotti da forno surgelati ed accelera ulteriormente il suo percorso di crescita, sfruttando una reputazione consolidata ed un importante portafoglio di marchi, offrendo ai suoi clienti qualità ed innovazione eccezionali che si esprimono in un’ampia proposta nelle categorie del pane, delle pizze e focacce, della croissanteria e della pasticceria.

Fondata nel 1979 dalla Famiglia Acquaviva come laboratorio artigianale di tipicità napoletane, l’Azienda è diventata leader in Italia nella produzione di prodotti da forno surgelati con un vasto assortimento di prodotti che comprende specialità dolci e salate ed è oggi riconosciuta come uno dei player più innovativi del settore.

La Società ha sede a Gricignano d’Aversa (Caserta), con un fatturato nel 2023 di circa 120 milioni di euro ed oltre 200 dipendenti, operando attraverso quattro stabilimenti in Italia e servendo più di 40.000 clienti nel canale HoReCa con prodotti di alta qualità.

“L’Italia è il secondo business più importante nel mondo per Vandemoortele”, ha affermato Piergiorgio Burei, Managing Director di Vandemoortele Italy “questa acquisizione è una conferma dell’impegno del Gruppo e rappresenta una significativa opportunità di crescita per la nostra Azienda.”

Yvon Guerin, CEO di Vandemoortele, dichiara: “Uniremo le nostre forze e le nostre competenze per favorire una continua crescita. Questo accordo ci consentirà di creare forti sinergie in termini di assortimento prodotti, marchi, innovazione e distribuzione in un paese nel quale Vandemoortele è attiva da tempo e che offre un contributo chiave ai risultati del Gruppo.”

“Con il Team italiano siamo particolarmente orgogliosi di questo accordo” ha affermato Sabine Sagaert, Managing Director della Business Line Bakery Products di Vandemoortele “perché apprezziamo il forte spirito imprenditoriale di Acquaviva e la passione per la qualità e l’innovazione. Siamo profondamente complementari e potremo offrire ai nostri clienti italiani una gamma ancora più ampia di prodotti di alta qualità tra specialità dolci e salate, pasticceria, pane, pizza e focacce.”

Pierluigi Acquaviva, fondatore dell’omonima Azienda, ha commentato: “siamo molto contenti dell’unione di Acquaviva con Vandemoortele in Italia che offrirà interessanti opportunità ai nostri clienti ed ai nostri collaboratori e dipendenti.’’

L’operazione si concluderà in termini brevi. I termini della transazione non sono stati resi noti. Per Vandemoortele hanno supportato l’operazione Oppenheimer, Rabobank, DSP Corporate Advisory in qualità di Advisor M&A, Baker McKenzie in qualità di Advisor Legale, Deloitte in qualità di Advisor Finanziario e PwC in qualità di Advisor Fiscale.

I venditori sono stati assistiti da Houlihan Lokey (Advisor M&A), PwC (Financial due diligence), GOP e Legance (Advisor Legale e per la documentazione) e RDRA (Advisor Fiscale). OC&C e Vitale hanno supportato Dolciaria nella preparazione del business plan.