Venezia-Genoa 1-1, Ekuban risponde ad Henry

82

VENEZIA (ITALPRESS) – Ekuban risponde ad Henry e Venezia e Genoa portano a casa un punto a testa nel match del Penzo. Pari importante soprattutto per i lagunari che, in attesa di conoscere il risultato del Cagliari con il Napoli, si portano a +1 sulla zona retrocessione e tengono a distanza proprio i rossoblu, ora saliti a 16 punti, ma in ritardo di 6 lunghezze rispetto alla quota salvezza.
Parte decisamente meglio il Venezia ma il primo tiro è del Genoa con Cambiaso che ci prova dal limite dell’area e non va molto lontano dallo specchio della porta difesa da Romero. Al 13′ l’insistente forcing lagunare viene premiato e i padroni di casa passano in vantaggio: angolo di Aramu, spizzata di Ceccaroni, tap in di Henry che sbuca sul secondo palo alle spalle di Badelj e insacca comodamente. Molto bene gli arancioneroverdi nella prima fase del match in cui il Genoa non riesce ad uscire. Nani e Aramu tentano la fortuna dalla distanza ma calciano fuori misura, poi ancora il fantasista con la 10 del Venezia azzarda un velenoso diagonale che Sirigu respinge sdraiandosi sul fianco sinistro.
In campo sembra esserci solo una squadra ma poco prima della mezzora arriva la svolta che cambia il copione della gara. Dopo un lungo flipper a centrocampo la palla finisce a Destro che lancia nello spazio Ekuban. L’italoghanese salta secco Caldara, entra in area di rigore e fulmina il portiere sul suo palo: 1-1. Il gol rinvigorisce il Genoa che prima dell’intervallo si riversa nella metà campo avversaria. Nel recupero chance per Badelj il cui tiro, deviato, passa tra le gambe dei difensori del Venezia e viene respinto con qualche brivido da Romero.
Ebuehi (che dopo mezzora si farà male e a sua volta sarà sostituito da Ullmann) in luogo di Crnigoj e Ostigard per l’ammonito Vasquez sono le mosse dei due allenatori in avvio di ripresa. Proprio il difensore norvegese in forza ai rossoblu è subito provvidenziale in chiusura su Aramu. Ancora Aramu disegna su punizione una traiettoria che sembra poter finire in porta ma il Genoa si salva con Badelj e Hefti e ancora Ostigard allontana il pericolo. Dall’altro lato Ampadu e Ceccaroni si oppongono alle conclusioni del neoentrato Portanova e di Badelj, poi Sirigu è reattivo in uscita su un maldestro retropassaggio di Maksimovic.
A cinque dal 90′ una grande chance per entrambe le squadre nel giro di un minuto. Svoboda salva sulla linea di porta l’incornata a botta sicura di Yeboah, sul capovolgimento di fronte Aramu calcia con il destro e sfiora il palo. Ultimo brivido per la bella rovesciata di Portanova in pieno recupero: la palla va fuori, il risultato non cambia.
(ITALPRESS).