Verdi Campania, Borrelli e Peretti: Torna a splendere il Sole che ride

68
 
“Dopo gli ottimi risultati del primo turno, con lo straordinario 8% di Pozzuoli e l’ingresso nei Consigli comunali di Portici e Melito, i Verdi consolidano la loro presenza grazie alle vittorie dei candidati Sindaco che sostenevamo nei ballottaggi di Bacoli, Somma Vesuviana e Sant’Antimo”. Lo hanno detto il consigliere regionale, Francesco Emilio Borrelli, ed il portavoce regionale Vincenzo Peretti. “Il Sole che ride sta tornando a splendere in tutta la provincia di Napoli e anche nel resto della regione, confermando un trend positivo cominciato due anni fa, con la conquista di un seggio in Consiglio regionale e proseguito poi con il ritorno nei Consigli comunali di Napoli, Caserta e Salerno, in quello Metropolitano di Napoli” hanno aggiunto. “Da sottolineare soprattutto il risultato di Sant’Antimo dove c’è stata una vittoria epocale del centrosinistra che ha finalmente spodestato i Cesaro che, perso il loro feudo, sono ormai destinati a diventare un ricordo della politica locale e nazionale grazie anche all’impegno di Carlo Ceparano, impegnato da anni a contrastare il loro potere” hanno aggiunto i Verdi ricordando anche “l’altra vittoria storica, quella di Somma Vesuviana, dove il centrosinistra è tornato alla guida dell’Amministrazione dopo 12 anni di dominio del centrodestra, confermando una tendenza positiva, in controtendenza con quel che è accaduto nel resto d’Italia, con il contributo determinante del Sole che ride di Salvatore Esposito che ha costruito l’alternativa in questi dodici anni di opposizione al centrodestra e ora sarà tra i banchi della maggioranza”. “Un plauso va anche ad Antonio Ilardo che è riuscito comunque a riportare i Verdi a Bacoli, nonostante le difficoltà nella presentazione delle liste” hanno continuato, precisando che “ora arriva il momento dell’impegno nelle Amministrazioni e siamo pronti a fare la nostra parte, come stiamo già facendo in Regione, in Città metropolitana e in tanti comuni, a cominciare da quello di Napoli”. Per Borrelli e Peretti “il modello dei Verdi campani, fatto di difesa dell’ambiente e della legalità su basi pragmatiche e non ideologiche, si conferma vincente e si candida a essere esportato anche nelle altre regioni e a livello nazionale”.