Verso le Comunali, domani le Primarie. Bassolino: Serve partecipazione

34

“Domani non assisteremo ad un congresso di partito e a me non interessano le polemiche interne, io penso e guardo a Napoli che è nella mia testa e nel mio cuore”. Lo ha detto il candidato alle primarie del centrosinistra Antonio Bassolino (Pd) durante un incontro al teatro Bolivar. Ai presenti, l’ex governatore ha chiesto di esprimere un “voto di libertà e dignità perché sia chiaro a tutti che non si decide a Roma né il sindaco né il candidato sindaco. Decidiamo noi perché Napoli deve essere rispettata da tutti, anche dal Pd napoletano. Domani si decide se il Pd si ferma, non entra neppure nel campo di gioco, o se va avanti”. E continua: “Proveremo a portare più napoletani è possibile a votare, questo è lo sforzo che ho fatto e continuerò a fare. Più alta è la partecipazione, meglio è per la città. Le primarie devono essere un grande fatto democratico”. L’ex governatore spiega che domenica, in occasione delle primarie, “di prima mattina andrò a correre, non so ancora quale percorso farò, dipende da come mi sveglio. Però cerco di evitare le buche. Poi vado a votare”. Bassolino afferma, infine, di essersi candidato “per Napoli, mi rivolgo a tutta la città. Tutti i napoletani sanno che, se io ce la faccio, con me vince Napoli non una corrente di partito e neppure un partito soltanto”.