Vertis Venture cede a Gedi le proprie quote in AutoXY: Vannucci: Raggiunti gli obiettivi dell’investimento

92
in foto Renato Vannucci e Amedeo Giurazza

Vertis Venture, il primo fondo di venture capital gestito da Vertis Sgr dedicato agli investimenti seed nel Sud Italia, ha ceduto al Gruppo Gedi la propria partecipazione nella società innovativa AutoXY.
Fondata a Lecce nel 2009, AutoXY gestisce una piattaforma che semplifica la ricerca di un’automobile creando un collegamento diretto tra gruppi automobilistici, concessionari e clienti finali. Attraverso l’uso di questo portale di marketing per la compravendita di auto nuove e usate, l’utente viene accompagnato in un percorso che trasforma ogni potenziale interesse in una valutazione o effettiva proposta d’acquisto.
In base all’accordo, Gedi acquisisce il 78% della società mentre il restante 22% resterà in mano al Ceo Boris Cito (20%) e al Cto Matteo Serafino (2%), che rimangono dunque coinvolti nel percorso di crescita dell’azienda.
“Con questa operazione abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi – dichiara Renato Vannucci, co-fondatore e vice presidente di Vertis Srg, che attraverso il Fondo di venture capital Vertis Venture ha supportato la crescita di AutoXY -. AutoXY è certamente un’operazione da manuale. Abbiamo creduto e investito nel progetto di un giovane imprenditore di Lecce e del suo team, insieme a un gruppo di business angel. Abbiamo contribuito alla formazione e alla crescita manageriale del team e delle risorse di AutoXY e creato un’impresa digitale di successo al Sud. Il tutto con un interessante ritorno economico anche per gli investitori del nostro Fondo. Oggi si chiude il nostro percorso e per AutoXY si apre una nuova fase di crescita, grazie alle sinergie e alle opportunità che derivano dall’ingresso in uno dei più importanti Gruppi editoriali italiani”.
Boris Cito, founder e Ceo di AutoXY spiega che “sono stati 12 anni molto intensi ma ricchi di soddisfazioni. Ora voltiamo pagina, nuove sfide ci attendono, sempre pronti a cogliere le opportunità che il mercato propone. Ringrazio i soci che mi hanno aiutato a muovere i primi passi e Vertis, in particolare Renato Vannucci, che ha finanziato e supportato lo sviluppo del progetto. Mi auguro possano sostenere ulteriori iniziative, sempre nel Sud Italia”.

Prima e unica Sgr del Sud
Vertis Sgr nasce nel 2007 su iniziativa del Ceo Amedeo Giurazza e del vice presidente Renato Vannucci che, dopo oltre 20 anni di esperienza nell’intermediazione finanziaria alle Borsa Valori di Napoli e di Roma, hanno fondato la prima e unica Sgr del Sud Italia attiva nella gestione di fondi di private equity e venture capital. Vertis è una società di gestione del risparmio indipendente con sedi a Napoli e Milano, che opera attraverso sei fondi chiusi: due di private equity che hanno investito solo nel Sud Italia (Vertis Capital e Vertis Capital Parallel) e quattro di venture capital, di cui uno dedicato alle iniziative seed basate al Sud (Vertis Venture), due dedicati alle scaleup italiane (Vertis Venture 2 Scaleup e Vertis Venture 4 Scaleup Lazio) e uno dedicato al trasferimento tecnologico (Vertis Venture 3 Technology Transfer). In poco più di dieci anni di attività Vertis ha realizzato investimenti per € 95 milioni, di cui quasi il 70% in imprese del Sud Italia. Dal secondo semestre 2017, con il fondo VV2, il perimetro di attività di Vertis è diventato nazionale: Credimi, Milkman ed Entando sono alcune delle PMI ad alto potenziale nelle quali i fondi scaleup della SGR hanno investito.