Vescovi Usa: “Devastante se passa riforma sanitaria Trump”

34

Roma, 22 lug. (AdnKronos) – “Inaccettabile” la riforma sanitaria di Trump. Sarebbe “devastante” se passasse. Lo denunciano i vescovi americani preoccupati soprattutto per “l’impatto negativo che avrà sui poveri e sulle persone più vulnerabili”.

Tra i punti contestati dai vescovi, in particolare, “la non accessibilità alle cure per 22milioni di persone”. Mons. Frank Dewane, presidente della Commissione episcopale per la Giustizia e lo sviluppo umano, come riferisce Radio Vaticana, ha scritto ad ogni senatore spiegando che “in un momento in cui i tagli fiscali sembrano favorire i ricchi e gli aumenti della spesa federale puntano alla difesa, questa perdita di copertura sarà devastante”.

Dewane sottolinea che “le persone più anziane e quelle a basso reddito pagheranno più di quanto previsto dalla legge in vigore a causa dei minori livelli di sostegno del credito fiscale e dei premi assicurativi molto più elevati. La rimozione della copertura assicurativa per i più bisognosi non è la risposta ai problemi sanitari della nostra nazione e non ci aiuterà a costruire il bene comune”. Pur apprezzando l’incremento di finanziamenti nella lotta alle droghe, la Chiesa Usa chiede il divieto di utilizzare i fondi pubblici a sostegno dell’aborto e dei piani che lo considerano come una forma di “assistenza sanitaria”.