Vetri intelligenti per finestre solari

85

A cura di Roberto Paura I pannelli fotovoltaici installati sui tetti potrebbero presto essere solo un ricordo, almeno per le abitazioni: l’energia solare, infatti, potrebbe essere acquisita attraverso i vetri delle finestre A cura di Roberto Paura I pannelli fotovoltaici installati sui tetti potrebbero presto essere solo un ricordo, almeno per le abitazioni: l’energia solare, infatti, potrebbe essere acquisita attraverso i vetri delle finestre di casa nostra. È questo l’obiettivo dei ricercatori impegnati nello sviluppo di sistemi a concentrazione solare perfettamente trasparenti, come una finestra. La concentrazione solare è una tecnica che permette di produrre energia riflettendo i raggi del Sole attraverso particolari superfici riflettenti (un’invenzione che risale ad Archimede), che però per una serie di problemi sono finora stati prodotti con diverse gradazioni di colori, impedendo la trasparenza. Centrali di questo tipo sono presenti anche in Italia e da tempo si guarda a questa soluzione per installare pannelli fotovoltaici sulle facciate dei palazzi. Grazie al lavoro di un team americano, è stato possibile trattare i materiali riflettenti con molecole organiche in grado di assorbire solo i raggi ultravioletti e trasformarli in luce infrarossa incandescente. Ciò permette quindi di rendere il materiale trasparente alla luce, ma non al calore, che invece, sotto forma di infrarosso, è convertito in energia elettrica da celle solari fotovoltaiche installate all’interno delle guarnizioni in plastica di questi “vetri intelligenti”. Il tasso di efficienza è ancora molto basso, nell’ordine dell’1 per cento, ma a regime arriverà al 5 per cento. Non all’altezza dei pannelli fotovoltaici ordinari, certo; ma questi materiali possono essere installati nelle nostre case al posto delle finestre, o persino sui display dei cellulari, sui tavoli di un bar all’aperto e su tante altre superfici che potrebbero trasformarsi in piccole centrali di energia, ovviamente pulita.