Via alla campagna antievasione
Più controlli su treni e metro

68

Aumentano i controlli antievasione sui treni regionali e metropolitana di Trenitalia in Campania. A renderlo noto è un comunicato della Direzione Regionale di Trenitalia. La campagna prevede una intensificazione dei controlli Aumentano i controlli antievasione sui treni regionali e metropolitana di Trenitalia in Campania. A renderlo noto è un comunicato della Direzione Regionale di Trenitalia. La campagna prevede una intensificazione dei controlli nelle stazioni e sui treni più “a rischio” finalizzati al rispetto delle regole a beneficio dei viaggiatori virtuosi. Squadre di personale addetto al controllo dei biglietti sono già impegnate nelle verifiche dei titoli di viaggio sia a terra, sia a bordo. Prevista anche un’adeguata informazione, con opere di sensibilizzazione nelle scuole attraverso incontri con studenti e insegnanti. L’eliminazione delle persistenti sacche di evasione – scrive Trenitalia – consentirebbe di recuperare risorse finanziarie da destinare al potenziamento della flotta e al miglioramento dei servizi, a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori che paga regolarmente il biglietto e l’abbonamento. Trenitalia ricorda, infine, che per i treni circolanti nei confini regionali, restano in vigore le sanzioni previste dalla Legge Regionale (n.3/2002, modificata con L.R. 16/2014), che prevede ammende da un minimo di 28 euro per irregolarità riscontrate sui treni metropolitani della Linea 2, fino ad un massimo di 100 volte il prezzo del biglietto, a seconda dei casi.