Via alla Olimpiadi di italiano:
Campania prima per partecipanti

56

Oltre 24mila studenti e 750 scuole partecipanti (askanews). Boom di adesioni alle Olimpiadi di Italiano organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca: sono quasi venticinquemila gli studenti che domani parteciperanno Oltre 24mila studenti e 750 scuole partecipanti (askanews). Boom di adesioni alle Olimpiadi di Italiano organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca: sono quasi venticinquemila gli studenti che domani parteciperanno alle gare che si svolgeranno all’interno dei loro istituti. Le Olimpiadi – sottolinea il MIUR – registrano oltre il 60% in piu’ di partecipanti rispetto alla precedente edizione, il doppio rispetto a quella di due anni fa. Sono piu’ di 750 le scuole iscritte, con un aumento del 25 e del 50% rispetto al 2014 e al 2013. Nella giornata di domani, si svolgera’ la fase d’istituto della competizione promossa dal Miur-Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici, in collaborazione con il Comune di Firenze, il Ministero per gli Affari Esteri (MAECI), gli Uffici Scolastici Regionali, l’Accademia della Crusca, l’Associazione per la Storia della Lingua Italiana (ASLI), Rai Radio3 e Rai Cultura. La prova si svolgera’ anche quest’anno in contemporanea e con modalita’ telematica, alle ore 9 per la sezione Junior (biennio delle superiori), alle 11,30 per la sezione Senior (triennio). La parte del leone, per numero di partecipanti, la faranno gli studenti del liceo scientifico, con 8.971 studenti iscritti. Guardando al dato regionale, in testa c’e’ la Campania, seguita da Sicilia, Veneto e Lombardia. Per far fronte all’alto numero di iscrizioni, lo staff informatico della manifestazione ha provveduto a potenziare il sistema e le strutture tecnologiche predisposte per la gara on line. Sono stati infatti configurati venti server, pronti ad accogliere tutte le risposte ai quesiti dei 24.876 studenti partecipanti. Nei giorni scorsi e’ stato effettuato anche un test con le scuole iscritte, per verificare la portata delle connessioni, con la collaborazione dei referenti tecnici degli stessi istituti scolastici e dei referenti degli uffici scolastici regionali.