Vico, nume hitech che scommessa

42

A cura di Roberto Paura Il concetto di “digital humanities”, che applica le tecnologie digitali alle scienze umane, si sta diffondendo sempre più anche in italia, patria dell’umanesimo. Un nuovo progetto A cura di Roberto Paura Il concetto di “digital humanities”, che applica le tecnologie digitali alle scienze umane, si sta diffondendo sempre più anche in italia, patria dell’umanesimo. Un nuovo progetto dell’l’istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno del Cnr (ispf), punta a creare una vera e propria biblioteca digitale del patrimonio scientifico-letterario nazionale. il nuovo Centro di umanistica digitale nasce dal successo dei primi progetti dell’ispf, con la realizzazione della collana “Vico su cd-rom”, diventata oggi “Biblioteca vichiana” online: una sapiente opera di riproduzione anastatica in digitale dell’opera omnia di Giambattista Vico. Proprio la figura di Vico, a cavallo tra umanesimo e scienza, è il nume tutelare del nuovo soggetto: “la concentrazione in un unico Centro offre l’occasione per una considerazione d’insieme, in vista di un progetto culturale coerente e di una riflessione a più ampio raggio sull’effetto e il significato delle trasformazioni in atto, che come istituto stiamo già portando avanti con l’osservatorio sui saperi umanistici”, spiega Manuela Sanna, direttrice dell’ispf. Tra le attività che saranno portate avanti, una serie di progetti di e-publishing open source e attività di digitalizzazione del patrimonio librario in collaborazione con la Biblioteca nazionale di napoli “Vittorio Emanuele iii”, il Centro Museale dell’Università di napoli “Federico ii” e la Maison Méditerranéene des Sciences de l’Homme. il Centro, diretto da Leonardo Pica Ciamarra, primo ricercatore al Cnr, disporrà di attrezzature tecnologiche all’avanguardia per l’acquisizione e l’elaborazione digitale dei testi e per l’editoria elettronica. Un modo, insomma, per assicurarci che l’enorme mole di conoscenza del nostro paese possa essere preservata nel tempo e adeguarsi alle sfide della rivoluzione tecnologica.