Vigili del Fuoco, sabato a Napoli il 25esimo raduno nazionale

115

I vigili del Fuoco scelgono Napoli per il loro 25esimo raduno nazionale. Prevista la partecipazione di oltre mille persone provenienti dall’Italia e dell’estero per onorare gli ultimi caduti di Catania e Milano. Le iniziative hanno preso il via oggi alle 12 con l’inaugurazione a Napoli della galleria storica dei vigili del fuoco della Campania e si concluderanno il 10 giugno. Evento clou del venticinquesimo raduno è la marcia da 1,4 chilometri che si svolgerà nella giornata di sabato 9 giugno: dopo una messa celebrata dal cardinale Crescenzio Sepe nella basilica di Santa Chiara, da piazza del Gesù oltre mille persone partiranno alla volta di piazza Plebiscito, passando per via Toledo, la galleria Umberto e il teatro San Carlo. Proprio nella piazza simbolo di Napoli, davanti al palazzo Reale, si svolgera’ la cerimonia ufficiale del raduno con autorità e gonfaloni. Nel corso della settimana, tanti eventi che coinvolgeranno anche i bambini con Pompieropoli, il concerto della banda del corpo nazionale dei vigili del fuoco, l’intitolazione del comando provinciale dei vigili del fuoco di Napoli ad Alberto D’Errico, generale capo del corpo nazionale scomparso lo scorso anno, e un quadrangolare di calcio nello stadio Landieri di Scampia. “E’ un grande onore, per noi, che il corpo dei vigili del fuoco abbia scelto Napoli per il suo raduno nazionale. Io – commenta il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris – sono testimone del grande lavoro che fanno ogni giorno, anche in contesti difficili, pure con poche risorse umane ed economiche, spesso con mezzi non altezza delle sfide, ma con grande professionalità, coraggio, passione, amore e umanità. Siamo la prima città d’Italia per crescita di presenze turistiche e questo vuol dire che venire a Napoli conviene. Nessuno andrebbe in un posto se questo presentasse dei pericoli superiori alla media rispetto ad altre citta’ e capitali: evidentemente qui c’e’ tanta gente che lavora per la sicurezza, la prevenzione e la difesa di una città sempre più attraente”.