Villaggio dei Ragazzi, con l’Open Day 2018 la rinascita dopo gli anni di crisi

105

Si è svolto, sabato 20 gennaio, l’Open Day delle scuole della Fondazione Villaggio dei Ragazzi. La giornata, dedicata agli studenti dell’ultimo anno delle scuole medie ed alle loro famiglie in vista delle iscrizioni alle superiori per il prossimo anno scolastico, si è articolata, a partire dalle ore 9.00, con numerosi incontri e appuntamenti. I visitatori sono stati accolti dai dirigenti scolastici, Giovanna D’Onofrio e Pietro Napolitano che, supportati dai propri docenti, dagli studenti, dal personale tecnico e dai collaboratori, hanno illustrato l’offerta formativa per l’anno accademico 2018/19, nonché le attività in corso e quelle future. Molte famiglie hanno approfittato dell’evento per conoscere meglio, unitamente ai propri figli  il percorso di studi appositamente predisposto dalle “eccellenti” scuole dell’Ente socio-assistenziale, educativo e formativo fondato dal sacerdote Don Salvatore d’Angelo 70 anni fa: l’Istituto Tecnico, con l’indirizzo di studio in Elettronica ed Informatica, l’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica, con l’indirizzo di studio in Conduzione del mezzo aereo, il Liceo Linguistico, con lo studio delle diverse lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo, arabo, russo) e l’Istituto Professionale Alberghiero, con l’indirizzo  in cucina, sala e ricevimento. L’Open Day si è concluso con una grande soddisfazione delle scuole coinvolte ma soprattutto dei partecipanti, che hanno potuto prender parte alle attività e ai laboratori proposti. “E’ stato un momento di apertura al territorio ma anche didattico – ha commentato il dottor Felicio De Luca, Commissario Straordinario dell’Opera maddalonese – perché i nostri studenti sono riusciti a dar prova ai visitatori  delle loro competenze nel campo dell’elettronica, dell’informatica, dei servizi alberghieri, dell’aeronautica  e delle lingue , presentando le attività proposte e rispondendo alle domande dei presenti che hanno potuto visitare i laboratori e le aule speciali, nonché approfondire gli aspetti caratterizzanti della didattica e degli interessanti sbocchi occupazionali che gli Istituti offrono“. “A conclusione di questa splendida giornata, che sì è sicuramente contraddistinta per l’ottimo successo di visite – hanno affermato congiuntamente i dirigenti scolastici, Giovanna D’Onofrio e Pietro Napolitano –  desideriamo ringraziare tutti coloro che si sono impegnati con creatività e generosità: i docenti che hanno coordinato le attività, i collaboratori scolastici, che si sono premurati nell’abbellire la scuola e nell’accogliere gli ospiti, i genitori sempre così attenti a pianificare il futuro dei figli, gli studenti che hanno gestito le attività nelle aule, nei laboratori e nei cortili della Fondazione”. Dunque, un “porte aperte”, quello di stamane, al Villaggio dei Ragazzi, che si è caratterizzato anche per l’essere stato una grande occasione di consapevolezza e di esperienza di appartenenza.