Ville Vesuviane: Villa Favorita consegnata al MiBACT

543

Villa Favorita di Ercolano, con il suo parco, è stata consegnata al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo al fine di avviare la valorizzazione unitaria e la fruizione pubblica dell’edificio di rilevante pregio storico e artistico del Miglio d’oro.

Contestualmente alla consegna del bene, è stata firmata la convenzione tra l’Agenzia del Demanio e il MiBACT per gli interventi edilizi necessari alla sua ristrutturazione, prevedendo un investimento di 12,5 milioni di euro, di cui 10,5 stanziati dalla Agenzia del Demanio, individuata come stazione appaltante per gli interventi di risanamento conservativo, e i 2 rimanenti dal MiBACT.

“È un primo importante risultato – sottolinea Gianluca Del Mastro, presidente della Fondazione Ente Ville Vesuviane – del confronto avviato nel 2019 con il Demanio e il Ministero per la cessione dell’intero compendio”.

Questo passaggio si inserisce nel costante impegno della Fondazione per la salvaguardia sia dei siti in gestione diretta, sia per la valorizzazione del Miglio d’Oro nel suo complesso: già nel 1984, l’allora Ente per le Ville Vesuviane, visto il grave stato di abbandono del Parco sul mare della Villa Favorita, riuscì a ottenere una prima concessione dal Demanio per realizzare fondamentali opere di consolidamento dei muri di confine e di rimboschimento. Una seconda concessione demaniale fu stipulata nel 1987 per permettere lavori di somma urgenza, con fondi AgenSud, alla Palazzina dei Mosaici.  Nel maggio 1996 l’Ente approvò il progetto dei lavori di consolidamento e restauro degli edifici nonché delle sistemazioni esterne e, nell’ottobre 1997, il Demanio diede in concessione definitiva per diciannove anni il Parco sul mare all’Ente per le Ville Vesuviane (ora Fondazione). Nel 2004 l’Ente realizzò, con risorse UE, una struttura per il recupero funzionale dell’Approdo borbonico, consentendo per la prima volta le regolari corse del Metro del Mare. Il Parco sul mare della Villa Favorita di Ercolano ha ospitato fino al 2009 la sede di rappresentanza della Regione Campania e oggi, grazie a un accordo tra la Fondazione e il Comune di Ercolano, è aperto gratuitamente al pubblico e accoglie eventi culturali tra cui prestigiosi spettacoli del Festival delle Ville Vesuviane.

Di recente la Fondazione ha ottenuto dal MiBACT un finanziamento, gestito dalla Soprintendenza, per il restauro della Palazzina del Mosaici.

“Adesso ci auguriamo – conclude il presidente Del Mastro – che d’intesa con il Ministero e con il Comune di Ercolano si possa attivare una cabina di regia per avviare in tempi brevi il progetto ed i lavori di restauro dell’intero complesso, individuando un piano funzionale di valorizzazione per restituire l’intero compendio, nel rispetto del suo valore storico, paesaggistico e culturale, a una fruizione della comunità vesuviana e del turismo internazionale”.