Vincenzo Bottino direttore dell’Uoc di Chirurgia dell’Ospedale Evangelico Betania

55
in foto Vincenzo Bottino

Dal 1° aprile Vincenzo Bottino, vicepresidente nazionale della Acoi, l’Associazione dei chirurghi ospedalieri italiani, è il nuovo direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia generale dell’Ospedale Evangelico Betania. Laureato nel 1993 e specializzato in chirurgia Generale nel 1998 a Napoli, perfezionato in Chirurgia laparoscopica presso Eits di Strasburgo, si occupa di chirurgia mininvasiva, di chirurgia della parete addominale (ernie e laparoceli), di chirurgia oncologica del colon-retto e dello stomaco, di chirurgia bariatrica e chirurgia ricostruttiva post-bariatrica.
Dopo un periodo lavorativo pre e post specializzazione in chirurgia di urgenza , gastroenterologica e del pancreas, al Cardarelli di Napoli, nel 1998 inizia il suo percorso lavorativo presso l’Ospedale Evangelico Betania, dove, per oltre 7 anni ha ricoperto il ruolo di responsabile della Uosd di chirurgia di urgenza.
Autore di numerose pubblicazioni, svolge un’intensa attività scientifica, con la partecipazione ad oltre 150 corsi e congressi in qualità di relatore.

“La nuova gestione dell’Unità di Chirurgia dell’Ospedale sarà in all’insegna dell’innovazione da un lato e dell’umanizzazione delle cure dall’altro” – afferma Vincenzo Bottino – “cercando di dare continuità al lavoro svolto in questi anni. Il nostro ospedale è stato sempre al passo con i tempi, ma il rinnovamento non dipende solo dall’introduzione di nuove tecnologie, ma soprattutto da una migliore organizzazione del lavoro. La sfida che affrontiamo volentieri, con impegno e dedizione, è migliorare sempre più la qualità dell’assistenza. Storicamente la UOC di Chirurgia Generale dell’Ospedale Evangelico Betania ha sempre offerto prestazioni di alto livello sia medico sia assistenziale. La tecnologia è fondamentale ma il know-how, le competenze e l’esperienza, cioè la componente umana, rappresentano sempre l’aspetto che fa la differenza”.

L’Unità Operativa Complessa di Chirurgia generale dell’Ospedale Evangelico Betania effettua ogni anno circa 1800 interventi di cui il 10% d’urgenza. Può contare su un’equipe di 9 medici e 21 infermieri che dispongono di 4 sale operatorie moderne e all’avanguardia. Dal gennaio 2019 la gestione del paziente è completamente digitalizzata attraverso l’introduzione della cartella clinica elettronica. Tutti i percorsi operatori sono digitalizzati e hanno la possibilità di usare telecamere 3D nell’addome durante gli interventi e monitor con risoluzione 4k che consentono una migliore visualizzazione del problema e di seguire l’intervento in modo più preciso.