Vino: ‘Calici di Stelle’ compie 20 anni, in Puglia nuovo format

14

Bari, 27 lug. (Labitalia) – Ogni anno, nella settimana di San Lorenzo, migliaia di turisti ed enoappassionati affollano le piazze dei più bei borghi d’Italia per ‘Calici di Stelle’, la serata del Movimento Turismo del Vino in cui le produzioni dei soci incontrano l’arte, la cultura e la storia dei territori di appartenenza, nella più grande degustazione a cielo aperto d’Italia. Un’occasione per visitare le rinomate terre del vino d’Italia, e in particolare la Puglia, in cui quest’anno la manifestazione si presenta per la prima volta in una nuova veste, come un evento itinerante nelle più belle dimore della regione.

“Nel 2018 -dichiara la presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia, Maria Teresa Basile Varvaglione- ‘Calici di Stelle’ compie vent’anni, un anniversario importante. In Puglia festeggiamo con un format completamente nuovo, che trasforma questo storico appuntamento in una vera serata di gala in compagnia dei nostri vini. A partire dalle splendide location delle quattro tappe, tutte fiori all’occhiello del turismo enogastronomico pugliese, palcoscenico d’eccezione in cui cuochi, artisti, scrittori offriranno il loro contributo per far risplendere da protagonisti i vini di Puglia. Tutto questo grazie alle partnership -aggiunge- con il Consorzio La Puglia è Servita e Buonaterra-Movimento Turismo dell’Olio Puglia, costruite e consolidate nel tempo per offrire ai viaggiatori che visiteranno la nostra bella regione un’esperienza completa e davvero indimenticabile”.

Per celebrare la ventesima edizione, saranno infatti quattro gli appuntamenti, dal 4 al 10 agosto, in quattro location d’eccezione su tutto il territorio pugliese: da Monopoli a Corato, da Manduria a Supersano, per un viaggio attraverso 400 chilometri di paesaggi, cultura, enogastronomia. Un vero e proprio scrigno di tesori da scoprire, con un programma ricco e articolato, che vede anche quest’anno il rinnovarsi della collaborazione con l’assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia.

“In Puglia la manifestazione nazionale ‘Calici di stelle’ viene sempre declinata in un modo speciale. E anche quest’anno il nuovo format valorizza splendide location, abbina la degustazione dei vini pugliesi, che hanno conquistato una posizione di tutto rilievo nel panorama italiano, alle performance di artisti, scrittori e naturalmente di cuochi eccellenti. E questo anche grazie a una buona prassi vincente, quella della collaborazione fra associazioni come Movimento Turismo del Vino con ‘La Puglia è servita’ e Buonaterra”, commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone.

“La Puglia del vino -sottolinea- è cresciuta e ha trovato una continuità produttiva di alto livello, nella consapevolezza di avere vitigni, vigneti e territori unici nel panorama vitivinicolo italiano e internazionale. Esiste un profondo legame del vino e del cibo con il paesaggio e la cultura e quindi con il turismo. Nel primo rapporto sul turismo enogastronomico italiano, che traccia un quadro sul settore e delinea le tendenze di un segmento in forte crescita, la Puglia risulta la preferita insieme a Toscana e Sicilia, fra i turisti enogastronomici italiani. E in effetti la Puglia ha un patrimonio unico che potremo valorizzare ancora di più. L’enogastronomia è uno dei prodotti turistici, insieme a cultura, wedding, natura, sport, congressi, sul quale puntiamo”.

Le date di ‘Calici di Stelle’ in Puglia sono: 4 agosto a Monopoli, Masseria Garrappa; 6 agosto a Corato (Ba), La locanda di Beatrice; 8 agosto a Manduria (Ta), Vinilia Wine Resort; 10 agosto a Supersano (Le), Le Stanzie. Come di consueto, ogni evento vedrà la partecipazione delle oltre 60 aziende socie del Movimento Turismo del Vino Puglia, che proporranno un viaggio attraverso i principali territori vitivinicoli di Puglia. Una degustazione esclusiva che comprenderà solo i Top Wines del Consorzio, etichette di altissimo livello, pluripremiate e rinomate in tutta Italia, raccontate dai sommelier della Fondazione italiana sommelier Puglia.

I più interessati potranno, inoltre, approfondire la conoscenza dei vini e degli extravergine di Puglia nelle degustazioni guidate di ‘Calici di Stelle’, sempre a cura dei relatori sommelier della Fis Puglia: quattro per ogni serata, saranno incentrate sulle diverse cultivar degli extravergine pugliesi e sui Rosati di Puglia, il Nero di Troia, il Negroamaro e le diverse declinazioni di Primitivo. A seguire, con il gioco ‘A prova di naso’, i partecipanti si metteranno alla prova cercando di riconoscere i sentori dei vitigni autoctoni pugliesi.

Nel nuovo format di ‘Calici di Stelle’ troverà spazio anche la gastronomia di Puglia: nell’Area Evo & Food, i cuochi de La Puglia è Servita proporranno in degustazioni alcune delle migliori preparazioni del territorio, in abbinamento agli Evo dei produttori di Buonaterra – Movimento Turismo dell’Olio Puglia. Esaltare i migliori vini di Puglia attraverso la creatività e l’innovazione gastronomica ai massimi livelli è invece l’obiettivo al centro delle Cene di ‘Calici di Stelle’, pensate per i palati più raffinati. In ogni tappa, menù frutto della creatività dei cuochi de ‘La Puglia è Servita’.

Sarà un angolo all’insegna della cultura pugliese a tutto tondo il ‘Salotto dei Libri’, a cura di Eventi d’Autore in collaborazione con la Libreria Laterza di Bari. Negli incontri, le più interessanti personalità del mondo della cultura pugliese dialogheranno di storie e testi di Puglia. Nel corso della serata, intratterrà gli ospiti la musica dal vivo della Birbantband, giovane gruppo bandistico itinerante di 12 elementi, che spostandosi attraverso le diverse aree delle location farà ballare gli ospiti per tutta la notte.

Ma ‘Calici di Stelle’ non finisce in una notte, con le proposte di itinerari a cura di Eventi d’Autore, che invitano i partecipanti a visitare i luoghi della cultura e dell’archeologia nei territori intorno alla location di ogni tappa. Quattro proposte, dal Parco archeologico Lama d’Antico alla Necropoli di San Magno, dal Parco archeologico delle Mura Messapiche al sito archeologico delle Stanzie, per un vero e proprio tour attraverso il vasto patrimonio enogastronomico, paesaggistico e culturale di questa regione.

Schede tecniche dei Top Wines, carte dei vini e degli Evo, menù e programma completo tappa per tappa, con geolocalizzazione delle location, contatti e link per le prenotazioni e la prevendita sono disponibili e sempre aggiornate sul sito mtvpuglia.it e nella App di ‘Calici di Stelle 2018′, scaricabile gratuitamente dal sito o sul Google Play Store. Un set di strumenti, che affianca la ormai consueta comunicazione via Facebook e Instagram, dove seguire tutti gli eventi minuto per minuto tramite l’hashtag ufficiale #CalicidiStelle18, per avere tutto l’evento sempre a portata di smartphone. Tramite il sito e la App è inoltre possibile acquistare in prevendita l’ingresso alle cene delle singole tappe e il Kit degustazione, al link bit.ly/CalicidiStelle2018, per saltare le code all’ingresso e garantirsi il proprio posto.

Ciliegina sulla torta di questa già ricchissima manifestazione è ‘Calici di Stelle in Cantina’, con l’apertura speciale, il 10 agosto, di alcune delle aziende socie, per accogliere visitatori ed enoappassionati con un programma di attività collaterali. Da Nord a Sud della regione, partecipano a ‘Calici di Stelle in Cantina’: Mazzone a Ruvo di Puglia, nella zona di Castel del Monte; Tenute Emèra by Claudio Quarta a Lizzano e Felline a Manduria nelle Terre del Primitivo. In Salento aperta Castel di Salve a Depressa di Tricase. Un viaggio lungo il fil rouge del vino di Puglia, alla ricerca delle radici più autentiche di questa regione, con la sua storia millenaria, i suoi usi, costumi, tradizioni. ‘Calici di Stelle’ è inserita nella programmazione progettuale triennale del Consorzio Movimento Turismo del Vino Puglia dal titolo ‘Puglia: cultura del vino scoperta di un territorio’, a valere sul Fondo di sviluppo e coesione – Fsc 2014-2020 ‘Patto per la Puglia’, Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’assessorato all’Industria turistica e culturale.