Vino: Le Macchiole investe in Street Art, a Bolgheri murales firmato Ozmo

12

Firenze, 12 lug. (Labitalia) – A Bolgheri, terra che ha ispirato e continua a ispirare diverse arti, tra cui quella vinicola, è apparso un murales realizzato da uno dei rappresentanti della street art contemporanea più riconosciuti e apprezzati del momento: Ozmo. Sulle mura esterne de Le Macchiole, prestigiosa cantina del bolgherese, ha preso vita un’opera in bianco e nero. “Viviamo in uno dei posti più belli d’Italia – sostiene Cinzia Merli, alla guida della Cantina con i suoi figli – e qui a le Macchiole siamo convinti che la bellezza vada preservata e esaltata. Per questo abbiamo deciso di realizzare questo murale. Trovo che la street art sia una delle forme d’arte più innovative in assoluto: riesce ad essere geniale e sorprendente, capace di donare emozioni visive pulite e sincere”.

Un murales ricco di dettagli a partire dal cinghiale, simbolo della Maremma, a Giosuè Carducci e il viale dei cipressi, al castello di Bolgheri con la raffigurazione dell’ingresso del paese e molti altri tutti da scoprire. “Ozmo è uno degli artisti più originali della scena della street-art internazionale e in più è di origini toscane. Le sue opere ci hanno colpito per la capacità immediata e profonda che hanno di raccontare le cose attraverso simboli e immagini. Ecco perché abbiamo chiesto a lui di raccontare Bolgheri e Le Macchiole attraverso un inscindibile intreccio di storia, territorio, famiglia e vini”, continua Cinzia Merli.

L’opera è di grandi dimensioni: 15 metri per 6 ed è visibile anche da lontano, ricorda per composizione le grandi pale d’altare triangolari ed è stata pensato per spingere lo sguardo di chi la ammira sempre di più verso l’alto. I toni scelti sono quelli dei chiaroscuri che rendono i soggetti sospesi in un tempo ideale, quello della conciliazione fra passato e presente. La disposizione degli elementi raffigurati fa sì che lo spettatore posa vagare liberamente con la mente da un tema all’altro, in una chiave di lettura aperta nell’infinità delle possibili combinazioni.