Vino: Morellino di Scansano, si chiude un anno ricco di riconoscimenti

29

Siena, 30 dic. (Labitalia) – Per il Consorzio Tutela Morellino di Scansano, realtà che oggi aggrega oltre 200 soci, il 2019 va in archivio con un bilancio molto positivo. “Anche se i dati ufficiali non sono ancora disponibili – afferma il direttore del Consorzio, Alessio Durazzi – la percezione per quest’anno è decisamente buona. La 2019 si è rivelata un’ottima annata sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo: ci attendiamo una produzione a pieno regime, pari a circa 10 milioni di bottiglie, in grado di valorizzare l’essenza di questa denominazione, con vini di grande bevibilità e immediatezza, così come con interpretazioni che donano il meglio di sé con il giusto riposo in bottiglia”.

Quello che si appresta a concludersi è stato un anno ricco di soddisfazioni sotto molti punti di vista. Il Morellino di Scansano è stato, infatti, protagonista di numerose iniziative e che lo hanno portato ad ottenere importanti riconoscimenti da parte della critica enologica sia italiana che internazionale. Tra le cinquanta referenze selezionate dal Biwa 2019 (Best Italian Wine Awards) c’è anche il Morellino di Scansano, con il piazzamento del Riserva Calestaia 2015 di Roccapesta. Un’azienda che, con il suo Morellino di Scansano Riserva 2016, si aggiudica anche i Tre Bicchieri della guida Vini d’Italia di Gambero Rosso 2020.

È invece il Morellino di Scansano 2017 del Podere 414 a conquistare le 4 Viti della Guida Vitae 2020 di Ais. Passando a Slow Wine, la denominazione spicca nella guida 2020 con tre ‘Vini Slow’: il Morellino di Scansano 2018 di Antonio Camillo, il Morellino di Scansano Heba 2017 della Fattoria di Magliano e il Morellino di Scansano Roggiano Bio 2018 della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano. Spazio per la denominazione anche nella guida ‘L’Espresso’ che inserisce il Morellino di Scansano Heba 2017 della Fattoria di Magliano tra i migliori 100 vini sotto i 15 euro. Vini Buoni d’Italia 2020 infine premia con le sue corone il Morellino di Scansano Docg Riserva Calestaia 2015 di Roccapesta e il Morellino di Scansano Docg 2018 di Terenzi e riconosce come ‘Golden Star’ il Morellino di Scansano Docg 2018 di Poggio Brigante.

Se si allarga lo sguardo alla critica internazionale facendo una ricognizione dei vini che si sono aggiudicati i massimi punteggi – dai 90 punti in su – nel corso dell’anno, anche in questo caso le soddisfazioni non mancano. Il famoso critico americano James Suckling inserisce 23 vini della Docg in questa prestigiosa rosa, a partire dal 94 assegnato al Morellino di Scansano Riserva 2016 di Fattoria Le Pupille. Sei le referenze premiate dalla testata Wine Enthusiast, con il Morellino di Scansano Riserva 2015 di Fattoria Le Pupille in testa, e cinque da Vinous, a partire dal Morellino di Scansano Riserva Moris di Morisfarms e il Morellino di Scansano Colli dell’Uccellina di La Selva.

Infine, la prestigiosa rivista Wine Spectator ha giudicato particolarmente meritevoli tre Morellino di Scansano Docg, assegnando 92 punti al Morellino di Scansano Pietraregia Ammiraglia Riserva di Marchesi de’ Frescobaldi e al Morellino di Scansano Riserva di Fattoria Le Pupille e 90 punti al Morellino di Scansano I Massi di Conte Guicciardini. Il Morellino di Scansano è stato infine protagonista anche a Londra, dove Tenuta Pietramora ha fatto incetta di premi al Bellavita Expo: dal ‘Miglior Vino del Mediterraneo’ al ‘Miglior Vino per i Sommelier’, fino al riconoscimento d’eccellenza con le ‘Tre Stelle’ al suo Brumaio.

È tempo, ora, di guardare al 2020 e il Consorzio Tutela Morellino di Scansano ha in cantiere una serie di azioni promozionali, non solo a livello nazionale, ma anche all’estero. “Circa il 75% della nostra produzione è destinato all’Italia – spiega il direttore Durazzi – mentre la restante quota prende la via dell’export, in primis verso Stati Uniti, Canada e Nord Europa. C’è ancora un ampio margine di crescita sui mercati esteri, per cui stiamo pensando, per il prossimo anno, a specifiche azioni di promozione in alcuni Paesi target da sviluppare dopo la nostra partecipazione a Prowein”. “Saremo infatti presenti con alcune aziende del territorio, come di consueto, alla fiera internazionale dedicata al vino in programma a Düsseldorf dal 15 al 17 marzo, proponendo un’ampia selezione di Morellino di Scansano nell’area consortile”, conclude.