Vino: torna con IV edizione a Narni ‘Ciliegiolo d’Italia’

18

Terni, 9 mag. (Labitalia) – Dopo il successo delle passate 3 edizioni, torna ‘Ciliegiolo d’Italia’, la prima iniziativa di approfondimento dedicata interamente a questo vitigno, diffuso in varie parti d’Italia ma ancora poco esplorato e a tutte le aziende che lo producono in purezza sul territorio nazionale. L’evento si svolgerà, come sempre, a Narni (Terni), zona ad alta vocazione per la produzione del Ciliegiolo. Due giorni, sabato 19 e domenica 20 maggio, di approfondimenti, degustazioni guidate e banchi di assaggio alla presenza dei produttori, presso il Palazzo dei Priori.

Saranno circa 30 le aziende che con i propri vini permetteranno a un pubblico, non solo di operatori del settore ma anche di appassionati di enogastronomia, di scoprire le varie declinazioni di un “rosso agile e slanciato, che riscatta la propria leggerezza come un valore, come garanzia di trasparenza, e sa proporsi nei casi migliori come un rosso scorrevole e succoso, tutt’altro che scivoloso e sfuggente: un vin de soif capace di stimolare il sorso succesivo”, come lo ha definitivo Giampaolo Gravina, uno dei massimi esperti di enogastronomia.

Ad approfondire questi aspetti del Ciliegiolo, attraverso delle degustazioni guidate, ci saranno giornalisti e scrittori del calibro di Armando Castagno, Carlo Macchi (winesurf.it), Riccardo Viscardi e Livia Belardelli (Doctor Wine)e Maurizio Filippi (Ais, Miglior sommelier d’Italia 2016).

Il matrimonio tra vino e cibo sarà un altro protagonista. Infatti, alla collaborazione con Slow Food Terre dell’Umbria meridionale si potranno degustare e acquistare alcuni Presidi e piccole produzioni alimentari di questa terra ricca di tesori del gusto. La manifestazione è promossa e ideata dall’Associazione dei produttori di Ciliegiolo di Narni, composta da sette aziende locali riunitesi per la promozione e lo sviluppo del ‘Ciliegiolo di Narni’, tipico di queste zone e presente già dal Medioevo.

L’Associazione dei produttori di Ciliegiolo di Narni è formata dalle aziende: Leonardo Bussoletti (il cui titolare, Leonardo Bussoletti, è il presidente dell’Associazione), Fattoria Giro di Vento di Azienda Agricola Mazzocchi, Tenuta Casale Milli, Tenuta Fabrucciano, Agraria Ponteggia, Cantina Sandonna, Ruffo della Scaletta. Queste sette realtà che producono ed etichettano Cilegiolo di Narni in purezza hanno aderito a un disciplinare che certifica l’adozione di determinate norme di lavorazione, sia in vigna che in cantina, più rigorose rispetto al disciplinare Igt, e si contraddistinguono grazie ad un bollino posto in etichetta.

‘Ciliegiolo d’Italia’ si avvale del contributo dell’Unione europea, della Repubblica Italiana e della Regione Umbria – Programma di sviluppo rurale per l’Umbria 2014-2020, Misura 3.2.1, del patrocinio e del supporto del Comune di Narni e della Provincia di Terni.