Violenza sulle donne, l’impegno dei carabinieri per la giornata internazionale

54

l’Arma dei Carabinieri partecipa alla ”Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, un tema del quale si occupano i reparti dislocati su tutto il territorio nazionale, anche grazie ai locali adibiti permanentemente alla ricezione di denunce in un ambiente ”protetto”, allestiti in un centinaio di caserme in seno al progetto ”Una stanza tutta per sé”, in collaborazione con Soroptimist International d’Italia. Molte le iniziative di sensibilizzazione predisposte nell’ambito della campagna mondiale denominata ”Orange the World”, coloriamo di arancione il mondo, che durerà 16 giorni dal 25 novembre al 10 dicembre. Il colore arancione è stato scelto per simboleggiare un futuro migliore e senza violenze e l’Arma ha deciso di adottarlo per tutta la durata della campagna. Luci di colore arancione illuminano la facciata dell’edificio del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, delle sedi del Comando Interregionale ”Ogaden” a Napoli, della Legione Carabinieri ”Campania”, dei Comandi Provinciali di Venezia, Napoli e Cosenza e delle Compagnie di Mestre, San Donà di Piave, Portogruaro e Cosenza.
Viene inoltre riproposto sui canali social istituzionali il cortometraggio ”Piccole cose di valore non quantificabile”, realizzato nel 1999 dal regista Paolo Genovese, incentrato sul confronto tra una donna che ha subito una violenza sessuale e un Brigadiere che ne raccoglie la denuncia. In varie città italiane oggi sono aperti stand informativi, realizzati anche in collaborazione con le associazioni che si battono contro la violenza di genere, dove personale femminile illustra le iniziative dell’Istituzione a contrasto della violenza sulle donne. Inoltre sul sito www.carabinieri.it, per tutta la durata della campagna mondiale saranno pubblicate informazioni sulle iniziative dell’Arma in occasione della ricorrenza, e il rosso classico della fiamma sarà sostituito con l’arancione.