Virginia si commuove

4

Roma, 10 nov. (AdnKronos) – Le mani al viso, la Raggi si è commossa e ha abbracciato, poi, i legali e il marito. Così la ha accolto la sentenza di assoluzione dall’accusa di falso. Applausi in aula per la prima cittadina alla lettura del dispositivo. “Questa sentenza spazza via due anni di fango – ha detto la Raggi -, andiamo avanti a testa alta per Roma, la mia amata città, e per i tutti cittadini”. La sindaca è stata assolta con formula piena dall’accusa di falso documentale per la nomina di Renato Marra alla direzione del dipartimento Turismo del Comune di Roma. Il giudice monocratico Roberto Ranazzi, dopo 45 minuti di camera di consiglio, ha assolto la prima cittadina della Capitale perché il fatto non costituisce reato. Il procuratore aggiunto Paolo Ielo aveva chiesto venerdì una condanna a 10 mesi con la concessione delle attenuanti generiche.