Virus spaventa le Olimpiadi

14

Pyeongchang, 8 feb. – (AdnKronos) – Si chiama Norovirus il virus che ‘spaventa’ Pyeonchang, sede delle Olimpiadi invernali. Secondo quanto reso noto dal comitato organizzatore dei Giochi, solo nella giornata di oggi ci sono stati altri 42 episodi conclamati: 34 riguardano lo staff della sicurezza all’Horeb Youth Center, che si conferma quindi come l’area più colpita, mentre per i restanti 8 casi che si sono verificati nelle zone di Gangneung e PyeongChang è in corso un’indagine per capire la fonte dell’infezione. Il bilancio sale quindi a 128 persone colpite dal virus. Tutte le persone contagiate sono state messe in quarantena e sono monitorate.

I sintomi dell’infezione – si legge sul portale di epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità – sono quelli comuni alle gastroenteriti, ovvero nausea, vomito, diarrea, crampi addominali ed, in qualche caso, anche una leggera febbre. La malattia non ha solitamente conseguenze serie, e la maggior parte delle persone guarisce in 1-2 giorni senza complicazioni.

Intanto, per evitare un ulteriore diffondersi del virus, nei villaggi olimpici e nel media village che ospitano i giornalisti è stato diffuso un vademecum con le misure di prevenzione.